Pugni e colpi all’ex col manico di un’ascia. Patteggia un anno

Ha patteggiato un anno di reclusione, con pena sospesa subordinata a un percorso di recupero e con la misura cautelare...

Pugni e colpi all’ex col manico di un’ascia. Patteggia un anno
Pugni e colpi all’ex col manico di un’ascia. Patteggia un anno

Ha patteggiato un anno di reclusione, con pena sospesa subordinata a un percorso di recupero e con la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa Mauro Giudici, 47 anni, residente a Meda e domiciliato a Tremezzina, arrestato il 21 maggio per lesioni, con l’accusa di aver aggredito e ferito la propria compagna. La donna, una 49enne di Seveso, in provincia di Monza - Brianza, al termine di un litigio era stata colpita soprattutto al volto con calci e pugni, e con il manico di legno di un’ascia, causandole gravi ferite e lacerazioni, da cui era derivata una prognosi di 30 giorni. La vittima era fuggita dalla casa dove i due avevano passato la serata ed era stata soccorsa in strada con il volto coperto di sangue. Mauro Giudici era stato arrestato in flagranza di reato.