Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 giu 2022

Brescia, professoressa uccisa in Inghilterra: "Noi la sapevamo felice"

Sconvolto il fratello della donna assassinata nel Regno Unito. La vicesindaco: "Era una mente brillante, straordinaria sin da piccola"

4 giu 2022
beatrice raspa
Cronaca
Un’immagine giovanile di Antonella Castelvedere, 52 anni uccisa mercoledì scorso dal marito
Un’immagine giovanile di Antonella Castelvedere
Un’immagine giovanile di Antonella Castelvedere, 52 anni uccisa mercoledì scorso dal marito
Un’immagine giovanile di Antonella Castelvedere

Brescia - ​In queste ore Ferruccio Castelvedere e la madre Mina stanno facendo le valigie. A breve saliranno su un volo che li porterà in Inghilterra. Oltremanica li attende un compito improbo, che mai nella vita dovrebbe toccare a un fratello e una mamma. Dovranno riportare a casa, a Bagnolo Mella, le ceneri di Antonella, 52 anni, che 25 anni fa aveva lasciato Brescia per trasferirsi in UK e seguire il sogno di una carriera blasonata e internazionale. Professoressa di Inglese all’Università di Suffolk, lo scorso primo giugno è stata ammazzata a coltellate nella sua abitazione di Wicham Road, nel borgo residenziale di Colchester, contea di Essex, dove viveva con il marito e la figlioletta di 6 anni. La donna ha trovato la morte per mano del consorte, sostiene la polizia dell’Essex, un collega angloturco che è già stato arrestato. Allertati dai vicini, i poliziotti lo hanno trovato nella villetta di mattoncini rossi a fianco della moglie esanime, gravemente ferita ma ancora viva - è deceduta poco dopo - lui ferito a sua volta, tutto insanguinato e portato in ospedale. La donna sarà sepolta nel paese dove è nata, e dove vivono gli anziani genitori, Spartaco e Mina, e appunto il fratello Ferruccio. "Conosciamo benissimo la famiglia Castelvedere - dice il vicesindaco Cristina Almici -. Il padre è stato a lungo a capo del Consorzio agrario di Bagnolo, il fratello fa volontariato e opera per Bagnolosoccorso. E tutti noi ci ricordiamo di Antonella, una mente eccelsa e fuori dal comune. Brillante, straordinaria sin da piccola, si sapeva che avrebbe fatto una gran carriera". Chi indaga è al lavoro per ricostruire il movente del delitto. Ascolta amici e colleghi della vittima, che ai familiari non aveva confidato preoccupazioni o tensioni particolari in casa. "La sapevamo felice, quando la vedevo aveva gli occhi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?