Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 mag 2022

Omicidio Temù, la tisana e le mani sul collo di Laura: il racconto del trio criminale

Mirto Milani e le sorelle Silvia e Paola Zani hanno confessato e descritto gli inquietanti particolari del delitto

27 mag 2022
featured image
Paola Zani, la sorella Laura e Mirto Milani
featured image
Paola Zani, la sorella Laura e Mirto Milani

Brescia, 28 maggio 2022 - Laura Ziliani sarebbe dovuta morire ancora a metà aprile di un anno fa. Silvia, Mirto e Paola ci avevano già provato ad eliminare la 55enne ex vigilessa di Temù, impiegata comunale a Roncadelle, somministrandole una tisana imbottita di benzodiazepine durante una cena. Avevano anche scavato una buca nel bosco che avrebbe dovuto fare da “bara“, ma alla fine non è stata utilizzata. Il piano però era naufragato perché Mirto Milani, 28 anni il prossimo 24 giugno, sopranista lecchese laureato in psicologia di casa nella Bergamasca - fidanzato di Silvia Zani, 27 anni, e, pare, amante della sorella Paola, 20 - aveva fatto dietrofront all’ultimo. Non se l’era sentita di andare fino in fondo. Il risultato è che la malcapitata, sportiva e amante delle camminate in montagna, sorbito il beverone aveva trascorso tre giorni in preda a un torpore ai suoi occhi inspiegabile. La sera del 7 maggio seguente il copione si è ripetuto. L’epilogo però è stato diverso. A raccontarlo, in carcere, sono stati proprio loro. I protagonisti del trio criminale che a un anno dai fatti, hanno chiesto di farsi interrogare dal pm Caty Bressanell. E sono crollati. Milani, il primo a confessare martedì scorso - poi, mercoledì, è stato il turno di Silvia e giovedì quello di Paola - ha avuto un cedimento nervoso, tanto da aver minacciato intenzioni autolesioniste ed essere finito in ospedale. La sequenza omicidiaria trapelata dai racconti è da brivido. I tre sono tornati alla carica tre settimane dopo, la sera del 7 maggio. Ziliani aveva raggiunto le figlie nella casa di Temù per la festa della mamma. Con loro, come sempre, c’era Milani. La donna prima di andare a letto ha sorseggiato ignara la tisana al Bromazepan, è sprofondata in un sonno ipnotico. E mentre era semi-incosciente si è ritrovata ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?