Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

In arrivo il terzo Pride bresciano dopo due anni di stop forzato

Nel Manifesto tutti i principi a partire dal riconoscimento e tutela legale di ogni persona

Il pride torna all’insegna del motto #Lecosecambiano. Dopo due anni di stop forzato causa Covid, si terrà il 9 luglio la terza manifestazione per i diritti LGBTQIA+, promossa dal Comitato Brescia Pride in città. In preparazione a quella giornata, sarà proposto un calendario di iniziative che coinvolgeranno la cittadinanza, per affrontare diverse tematiche descritte nel Manifesto Brescia Pride 2022. "Premessa fondamentale – spiegano dal Comitato - è quella del linguaggio: abbiamo deciso di utilizzare il simbolo schwa nella sua forma singolare (?) e plurale (?) con l’intento di includere tutte le identità nel nostro messaggio". Quanto ai contenuti, "in un’ottica intersezionale, transfemminista, queer, antirazzista, antifascista, ecosocialista e collettiva, il Manifesto esplica i fondamentali del Pride bresciano: riconoscimento e tutela legale di ogni persona; prevenzione delle discriminazioni e contrasto alla violenza; diritto alla salute e cura della persona; laicità di stato e libertà di scelta; accoglienza; giustizia climatica e ambientale". Nel 2019, in 13mila avevano partecipato al Pride bresciano. Difficile parlare di numeri per il 2022, mentre si sta già pensando all’organizzazione: in un’ottica di sostenibilità dell’evento, saranno usati gadget provenienti da aziende del territorio, creati con materiali riciclati o biodegradabili. F.P.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?