Maria Vincenza Caputo
Maria Vincenza Caputo

Ghedi (Brescia) -  Tragedia lungo le strade del bresciano ieri mattina attorno alle otto, quando lungo la strada che congiunge Ghedi a Castenedolo si è verificato un incidente stradale frontale che ha causato l’ennesimo morto lungo le strade bresciane. La vittima si chiamava Maria Vincenza Caputo e aveva 59 anni. Viveva a Ghedi. Quando tutto è accaduto stava andando a lavorare nella base dell’aeronautica, dove era addetta alla mensa e al rancio dei soldati. Lo scontro che l’ha uccisa è avvenuto di fronte al cancello dell’aeroporto militare, in territorio di Ghedi, dove tutte le mattine la signora faceva il proprio ingresso per recarsi alle cucine.

I fatti sono avvenuti sotto gli occhi di diversi colleghi. I primi ad attivarsi per i soccorsi sono stati gli operatori sanitari militari, che sono accorsi con un’ambulanza che normalmente presta servizio nella base. Nel frattempo sono partite le richieste di soccorso al 112, che sul posto ha inviato un’automedica, un’ambulanza e l’elicottero. La dinamica è attualmente al vaglio della polizia stradale di Brescia. Quello che è certo è che la donna è finita parzialmente sotto uno dei veicoli coinvolti nel terribile contro frontale laterale. È spirata alcuni minuti dopo l’arrivo dei soccorritori. Sul posto c’erano anche i vigili del fuoco.

Maria Vincenza Caputo viveva nel bresciano da anni ed era conosciutissima nell’aerobase di Ghedi, dove lavorava da tempo per la cooperativa che ha in appalto il servizio ristorazione. È stata descritta come una donna solare e gentilissima, sempre disponibile per il prossimo. La sua scomparsa ha destato vivo cordoglio tra i colleghi civili e i “Diavoli rossi“. La notizia della tragedia avvenuta di fronte al posto di lavoro si è immediatamente diffusa tra lo sconcerto di chi ha assistito ai fatti e quello di chi l’aspettava per cominciare il turno e non l’ha vista arrivare ma ha sentito le sirene dei mezzi si soccorso inizialmente non pensando che ad essere stata coinvolta fosse proprio la donna. La donna che guidava il veicolo con cui sì è scontrata non si è ferita in modo grave. È stata portata in ospedale a Brescia in codice giallo.