Christo a Iseo (Afp)
Christo a Iseo (Afp)

Sulzano d'Iseo, 16 giugno 2016 - E' stata completata la posa dei teli gialli per coprire la passerella di Christo. Dopo un lavoro preparatorio che coinvolge le strade stesse dei paesi, la stoffa è stata adagiata sui cubi di polietilene espanso bianchi. Il tessuto sarà utile anche per evitare di scivolare. Il risultato è che i segmenti di ponte si sono colorati colorano poco per volta di giallo oro cangiante in arancione. Il colpo d'occhio è suggestivo. L'opera di Christo sarà visitabile gratuitamente dal 18 giugno al 3 luglio ed è stata presentata ufficialmente. Per finanziare la costruzione della passerella galleggiante che collega Sulzano con Monte Isola e l'isola di San Paolo, composta da 220 mila cubi bianchi di polietilene, «abbiamo usato i nostri soldi, né delle banche né di nessun altro. Soldi che arrivano dalla vendita di opere d'arte originali che faccio con le mie mani, non ho assistenti. Tutto è fatto da me» ha ribadito l'artista durante la conferenza stampa. Christo ha detto di essere «una persona molto fisica. Non uso il cellulare, né mi piace il mondo virtuale. La passerella non dovete guardarla in fotografia, bisogna camminarci sopra».

Anche per questo i rappresentanti della stampa presenti sono stati accompagnati in anteprima sulla passerella, che si sta finendo di ricoprire di un particolare tipo di tessuto dorato. «L'opera d'arte non è il tessuto, il tessuto è il materiale dell'opera d'arte. L'opera d'arte è anche l'acqua, sono le case su Monte Isola. Tutto questo è l'opera d'arte. Siccome l'opera d'arte è in acqua - ha spiegato Christo - abbiamo dovuto trovare un tessuto che potesse cambiare colore. E abbiamo usato un tipo di nylon che è molto sensibile all'umidità dell'aria. È come un dipinto astratto».
Via Cadorna a Sulzano: VIDEO