Roberta Rampini
Cosa Fare

Lonato del Garda, torna 'Fiori nella Rocca': quando e tutti gli eventi

Un fine settimana nella suggestiva cornice della Rocca Visconteo Veneta

Fiori nella Rocca

Fiori nella Rocca

Lonato del Garda (Brescia) – Dalle sue mura merlate si ammira il panorama del Basso Garda, Monumento Nazionale dal 1912, la Rocca Visconteo Veneta di Lonato del Garda ospita dal 14 al 16 aprile la XV edizione di "Fiori nella rocca", mostra mercato di piante e fiori rari. L'appuntamento per vivaisti, artigiani e specialisti in oggettistica da giardino è uno dei più attesi non solo dagli appassionati del settore, ma anche per chi vuole trascorrere una giornata all'aperto all'insegna di piante, fiori e della storia. E' davvero difficile, infatti, girovagare tra le bancarelle della mostra mercato senza alzare gli occhi per ammirare e visitare una delle principali fortificazioni del Nord Italia e l’affascinante complesso museale della Fondazione Ugo Da Como in cui è inserita, con i giardini, la straordinaria Casa Museo del Podestà dalle facciate policrome da poco restaurate.

Piante rare e décor per giardini

Selezionati dal Garden Club Brescia e dalla Fondazione Ugo Da Como, ideatori dell'evento, saranno presenti i più importanti vivaisti, coltivatori e ricercatori di essenze rare italiani, tra cui i più noti produttori di erbacee perenni, rose, peonie, piante aromatiche, medicinali e orticole particolari, agrumi, ulivi e palmizi, pelargoni, iris, lavande, clematis, piante acquatiche, piante grasse, tillandsie, frutti antichi, ortensie, camelie. Ma ci saranno anche arredi e complementi per esterno, decorazioni per il giardino, editoria specialistica, oggetti per la vita all’aria aperta, cosmetici naturali, abbigliamento in canapa e fibre naturali per il giardino e per il tempo libero, cappelli di paglia e tessuto decorati con motivi floreali, accessori moda a tema floreale, olii ed essenze profumate, mieli e prodotti dell’alveare, decorazioni vegetali e minerali profumate. Per chi lo desira è possibile partecipare a lezioni di acquerello con l’artista Alessandra Bruno e di cura di piante e giardino con Giovanni Rig, esperto e collaboratore di “Vita in Campagna” e altri professionisti del settore. Arte contemporanea nella Casa del Podestà

Durante la mostra mercato è possibili visitare la Casa del Podestà, una delle interessanti case-museo in Italia: 20 ambienti completamente arredati con mobili e suppellettili antichi, in cui sono esposte preziose collezioni di dipinti, maioliche e porcellane. La magnifica Biblioteca custodisce circa 50.000 volumi tra cui importanti codici miniati, autografi e libri antichi illustrati. Dimora all’inizio del ‘900 del Senatore Ugo Da Como, ora fa parte con la Rocca (ai cui piedi si trova) del patrimonio della Fondazione che ne porta il nome. Le antiche sale della Casa del Podestà ospiteranno per questa XV edizione la mostra “Lèggere libri e leggère libellule” di Adriana Albertini che, da oltre vent’anni, inventa forme secondo l’antica tecnica della ceramica. Le visite guidate sono prenotabili direttamente alla biglietteria del museo. Posti limitati. Uno spazio dedicato ai più piccoli

Per dare la possibilità ai genitori di girovagare in tutta tranquillità fra gli espositori, sarà allestito l’Hortus Conclusus, un’area dove, sabato 14 e domenica 15 aprile , i bambini saranno intrattenuti con giochi, animazioni e laboratori, il tutto sul tema della natura. Per loro anche una mostra di illustrazioni a tema floreale con letture animate delle storie e delle leggende disegnate dall’artista.