Atalanta, l’affare è fatto: Rasmus Hojlund va al Manchester United per 80 milioni

La Dea realizza una plusvalenza da 60 milioni per il danese, prelevato un anno fa per 17 milioni dallo Sturm Graz

Rasmus Hojlund
Rasmus Hojlund

Bergamo – Good bye Rasmus Winter Hojlund. Il 20enne centravanti di Copenaghen saluta l’Atalanta dopo solo 11 mesi, dopo una stagione esplosiva da 34 presenze tra campionato e Coppa Italia condita da 10 gol e 4 assist, per trasferirsi al Manchester United per una cifra clamorosa: tra i 70 e i 75 milioni di cessione e tra i 5 e 10 di bonus futuri.

Affare fatto per 80 milioni circa, con una plusvalenza realizzata dal club bergamasco da oltre 60 milioni, metà dei quali spesi in settimana per acquistare dall’Almeria il non ancora 22enne centravanti maliano El Bilal Touré, arrivato a Bergamo ieri e già pronto da lunedì a sostituire l’ariete di Copenaghen.

Trattativa tra la Dea e i Red Devils che ha subito un’accelerazione da giovedì, grazie all’inserimento per il bomber danese del Paris St Germain, una concorrenza che ha costretto lo United a chiudere rapidamente con l’Atalanta prima di innescare un’asta da cifre ancora più vertiginose. Da ieri il tecnico olandese Ten Hag premeva per chiudere l’accordo e avere subito il giocatore, per avere così un centravanti da contrapporre al fenomeno Erling Haaland, il 23enne vichingo norvegese che a suon di gol ha trascinato il Manchester City a vincere tutto nella passata stagione.

Lo United voleva un centravanti che valesse Haaland e ha puntato su Hojlund, tre anni più giovane, quasi omonimo, fisicamente simile al vichingo, che affronterà negli infuocati derby di Manchester. Capolavoro finanziario e tattico dell’Atalanta che appena undici mesi fa acquistava Hojlund a 17 milioni dagli austriaci dello Sturm Graz, per ringiovanire il suo attacco, e adesso si ritrova meno di un anno dopo con un bomber giovane come il 21enne El Bilal Toure, e ha incassato tra le varie operazioni una plusvalenza finale da oltre 30 milioni. Capolavoro firmato dal ds Tony D’Amico e da Luca Percassi che tre anni aveva venduto sempre allo United il 18enne Amad Diallo per 30 milioni, un’ altra cessione capolavoro.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su