Verso il tutto esaurito sulle piste in Valtellina. Dal Palù a Bormio stagione ben avviata

Prenotazioni alte a gennaio per le settimane bianche .

Sciatori in montagna
Sciatori in montagna

La neve quest’anno è presente in abbondanza su tutte le piste delle località turistiche valtellinesi e per le cosiddette vacanze natalizie si preannuncia il pienone un po’ dappertutto. Incominciata a fine novembre a Livigno e a inizio dicembre in tutte le altre località sciistiche della provincia di Sondrio, la stagione, per ora, va a gonfie vele. Il Ponte dell’Immacolata è stato un successone (purtroppo con criticità dovute al traffico opprimente, che ha costretto migliaia di turisti ad ore e ore di coda al rientro) e anche le festività natalizie si preannunciano molto positive per gli operatori turistici valtellinesi.

"La stagione è iniziata molto bene – dice Franco Vismara, amministratore delegato della Fab (Funivie Al Bernina) – non possiamo nasconderlo e ci fa ovviamente molto piacere. La stagione invernale è partita molto bene grazie alle nevicate, piuttosto copiose, che hanno permesso di allestire piste da sci molto belle. Di neve ce n’è tanta qui al Palù e da quel punto di vista siamo tutti molto fiduciosi anche per il prosieguo dell’annata. All’Immacolata abbiamo avuto tanta gente, è stata una sorta di prova generale per Natale e per le festività annesse. Nel periodo natalizio di gente ce ne sarà sicuramente tanta, secondo i dati a nostra disposizione. In Valmalenco si scia benissimo, quest’anno noi abbiamo completato l’impianto di innevamento che ora “raggiunge“ tutte le piste, per dare un servizio sempre di alto livello a tutti i nostri ospiti".

Soddisfatti, in questo inizio di stagione, anche gli albergatori. "Il ponte dell’Immacolata è stato molto positivo per noi ma anche per tanti altri operatori bormini – dice Lucio Da Zanche, proprietario di alcune strutture a Bormio che gestisce insieme al fratello Dario e alle famiglie – a livello di presenze, malgrado il tempo abbia fatto le bizze proprio nei primi giorni della mini vacanza. La neve in alto è copiosa, le piste sono belle e quindi c’è il principale ingrediente, diciamo così, per far sì che la stagione possa essere positiva, a cominciare dalle ormai imminenti festività natalizie".

A Bormio è difficilissimo, trovare ancora posti liberi, a dimostrazione che la destinazione piace e ha grande appeal, grazie anche alla ormai trentennale promozione garantita da un evento globale come la Coppa del Mondo di sci alpino: il 28 dicembre è in programma la Discesa e il 29 il SuperG.

"Qualche posto, pochi, c’è ancora per il periodo post natalizio – continua Lucio Da Zanche –, non c’è ancora il pienone assoluto ma contiamo nei prossimi giorni di avere le ultime conferme e di poter decretare il sold out. Le stime ci dicono che sarà un Capodanno coi fiocchi, così come un buonissimo mese di gennaio, con tanta gente che ha scelto la montagna e Bormio per trascorrere un periodo di vacanza".

Il primissimo bilancio "è più che positivo, è stato un incoraggiante inizio di stagione. Speriamo sia di buon auspicio per il prosieguo".

"I primi dati sulle prenotazioni – ha confermato alcuni giorni fa Marco Rocca, amministratore delegato di Mottolino a Livigno – sono veramente molto positivi anche per quel periodo di gennaio dove solitamente si registrava una leggere flessione prima del boom di fine mese e del resto della stagione invernale".

Neve stupenda, sole terso e temperature gradevoli fin quasi a fine anno sono gli altri ingredienti per accogliere alla grande l’esercito di turisti in Valtellina.