Valentina sogna le Olimpiadi. Corvi è stata la rivelazione del 2023

La 18enne valtellinese: "Alterno il cross alla mountain bike. Mi piace tutto, voglio vincere anche tra i ’’grandi’’"

Valentina sogna le Olimpiadi. Corvi è stata la rivelazione del 2023
Valentina sogna le Olimpiadi. Corvi è stata la rivelazione del 2023

Valentina Corvi è la speranza italiana nel ciclocross e nella mountain bike. Tra i talenti più cristallini presenti sul panorama del mondo del ciclismo fuoristrada italiano merita sicuramente una citazione la valtellinese, classe 2005, Valentina Corvi. La talentuosa diciottenne tiranese, tesserata quest’anno per la Fas Airport Services – Guerciotti – Premac, si è messa in luce nelle categorie giovanili e ha poi continuato la sua progressione dominando ad ogni step nelle varie categorie di appartenenza.

Quest’anno ha debuttato, da under 23, nella Coppa del Mondo di ciclocross in Val di Sole centrando un favoloso sesto posto assoluto (seconda tra le under 23), in una gara vinta dalla olandese Bakker sulle compagne di squadra Alvarado e Pieterse, e dimostrando tutto il suo talento. "La gara in Val di Sole è stata… un’emozione unica - ci dice Valentina -, un debutto molto positivo nella nuova categoria. Correre insieme a gente del calibro di Bakker, Alvarado e Pieterse, tanto per fare qualche nome, è stato elettrizzante. Non è stata una gara facile ma sono riuscita a portare a casa un ottimo risultato".

"E anche a Namur sono andata forte, purtroppo sono stata penalizzata da un problema tecnico in avvio e quindi ho concluso solo al 18 posto. Sarei sicuramente potuta arrivare più avanti".

La stagione è poi proseguita molto bene, con altre vittorie e risultati di spicco. Valentina si divide tra ciclocross e Mtb. "In realtà il ciclocross per me è integrazione per la Mtb, star fermi per così tanto tempo in stagione (quella della Mtb che ovviamente si ferma d’Inverno ndr) non mi piace. Tante atlete che gareggiano in Mtb partecipano, in inverno, a gare di ciclocross e avere degli obiettivi anche in questa specialità è molto positivo per me… ".

Ora sono alle porte gli italiani di ciclocross, organizzati dal suo nuovo team. "Domeniva a Cremona ci saranno i tricolori e mi piacerebbe ottenere un ottimo risultato. Vincere? Non è mai facile ma ci proverò, è la gara organizzata dal mio nuovo team e sarebbe bello vincere proprio in casa. Vedremo sicuramente di dare tutto e di far bene, ho saltato anche la trasferta in Belgio, sono stata due settimane a casa dove mi sono allenata a puntino per essere al top per gli italiani. E poi ci sarà il finale di stagione del ciclocross…".

A fine febbraio, Valentina scenderà dal sellino delle bici da ciclocross e salirà su quello della Mtb. "Anche con la Mtb cambierò squadra e salgo di categoria, quest’anno sarò tra le più "piccole". Gli obiettivi? Sicuramente andar forte e fare esperienza anche nelle gare internazionali in ottica futura…". Un sogno? "Beh, qualificarsi alle Olimpiadi del 2028 nel cross country è il mio sogno".