Incidente in A4 a Bergamo: muore un 31enne padre di due bimbi. Stava tornando dalla partita Milan-Atalanta

La vittima è Davide Barucco di Bolzano. Era su un van di tifosi milanisti che ha sbandato finendo contro il guardrail. Coinvolti quattro mezzi, cinque feriti. Tratto autostradale chiuso a lungo

Le auto coinvolte nell'incidente e la vittima, Davide Barucco

Le auto coinvolte nell'incidente e la vittima, Davide Barucco

Bergamo – Stava rientrando a casa, a Bolzano, dopo aver visto la partita Milan-Atalanta con amici. Un padre di due figli piccoli, Davide Barucco, 31 anni, (lavorava in uno studio di commercialisti di via Duca d’Aosta, a Bolzano) è morto in un incidente avvenuto nella notte tra domenica e lunedì sull’autostrada A4, all’altezza di Bergamo in direzione Venezia. Poco dopo la mezzanotte sull’asfalto bagnato c’è stata una carambola di quattro mezzi. Secondo una prima ricostruzione della Polizia stradale di Seriate, all’origine dell’incidente lo scontro fra veicoli poco prima del "curvone" di Bergamo, un’auto e un minivan che trasportava tifosi milanisti sul quale viaggiava anche Barucco. Il mezzo è sbandato finendo con lo schiantarsi contro il guard-rail. In seguito all’impatto la vittima è stata sbalzata dall’abitacolo ed è morta sul colpo.

Contro i mezzi sono poi finite altre due auto. Ferite altre cinque persone di 32, 33, 40, 55 e 62 anni. Il più grave (il conducente della Golf) è stato ricoverato in codice giallo all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, gli altri in codice verde fra il Bolognini di Seriate e le Cliniche Gavazzeni. I vigili del fuoco del distaccamento di Dalmine e la partenza veloce della centrale di Bergamo sono intervenuti per mettere in sicurezza i mezzi. Dopo l’incidente il tratto di autostrada in direzione Venezia è rimasto chiuso a lungo, il trentunenne vittima dello schianto, lascia la moglie e due bimbi piccoli, uno di appena un anno.