Orio al Serio, certificato europeo: è il primo aeroporto “amico” della bicicletta

Presentata la nuova ciclabile. Presto l’ultimo tratto

La bretella
La bretella

Orio al Serio (Bergamo) – Un aeroporto a misura di bicicletta, primo scalo europeo a fregiarsi della certificazione Bike Friendly rilasciata da Fiab, European Cyclist’s Federation e Bike2Work. Sacbo, la società di gestione dello scalo di Orio al Serio, ha presentato ieri l’apertura del nuovo tratto di anello ciclopedonale, realizzato nell’area nord-est del perimetro aeroportuale. La nuova bretella si snoda per 1.800 metri, dalla nuova rotatoria sulla via Paderno di Seriate fino all’altezza del sentiero di avvicinamento della testata 28 in congiunzione con la ciclovia del Parco del Serio.

Nel corso della presentazione del nuovo tratto di anello ciclopedonale, il presidente di Sacbo, Giovanni Sanga, ha illustrato lo stato di progettazione dell’ulteriore tratto ciclopedonale che sarà realizzato dalla rotatoria sulla via Paderno di Seriate fino alla via Cavour a Orio al Serio, in corrispondenza dell’Aero Club Taramelli, consentendo la connessione con le ciclovie esistenti nei comuni di Seriate e Orio al Serio.

I lavori, per una lunghezza di 1.200 metri, sono previsti entro fine anno. L’anello sarà esteso all’asse di penetrazione viaria da est all’aeroporto, lungo la via Matteotti,a Grassobbio. Non solo. Sacbo ha cofinanziato il progetto “My Castle Street“, sviluppato dai comuni di Bagnatica, Calcinate, Cavernago e Costa di Mezzate, con il supporto di Regione Lombardia e Provincia di Bergamo, ispirato alla proposta di creare un percorso dolce di collegamento tra i castelli di Malpaga, Cavernago e Costa di Mezzate. Sia l’anello ciclopedonale aeroportuale sia “My Castle Street“ si integrano con la ciclovia Bergamo-Brescia e “Muovimi“, collegamento Monaco di Baviera-Milano..