Lecco e Bonazzoli sognano: "Amo la Samp, però oggi..."

Il grande ex vuole vincere anche nella sua Genova: "Sarebbe un bel colpo"

A Genova senza nessun timore reverenziale ma con la voglia di stupire e incamerare altri importantissimi punti salvezza. I ragazzi di Emiliano Bonazzoli, grande ex visto il suo passato da calciatore in blucerchiato, reduci dalla vittoria casalinga per 1-0 contro il Bari, scendono in campo oggi pomeriggio, con inizio alle 14, a Marassi per affrontare la Sampdoria di Pirlo, reduce invece dalla scoppola rimediata sul campo del Brescia, in una sfida salvezza.

Entrambe a quota 16, appaiate in quattordicesima posizione alla Reggiana di Nesta, Sampdoria e Lecco proveranno a superarsi per incamerare punti pesantissimi. Il Lecco delle meraviglie, in grande ascesa dopo una partenza terribile, cerca un altro colpaccio per portarsi, per la prima volta in stagione, fuori dalla zona salvezza e d quella playout. "Con Andrea ho vinto un Viareggio e con lui ci sono altri ex compagni di quegli anni al Brescia, sarà bello incontrarli - ha detto ieri Bonazzoli -. Quello odierno è uno scontro salvezza da giocare con la testa ma anche con carattere e con la mentalità giusta, quella che abbiamo mostrato finora".

Nel Lecco ritornano a disposizione il portiere Melgrati e Sersanti, mentre Guglielmotti e Tenkorang sono ancora out. Tante quindi le scelte a centrocampo. "C’è la possibilità di partire con le 3 punte vere (e non con Lepore nel terzetto avanzato ndr) ma quello lo decideremo solo all’ultimo". Oggi a Genova ci sarà un omaggio a Fabio Quagliarella che lascia ufficialmente il calcio giocato. "Fabio, da quel che si legge, pensava di continuare, spiace che non giochi più. Siamo stati compagni di squadra e di stanza, sarà bello rivederlo". Potresti parlargli del Lecco… "Se volesse fare sei mesi? – dice Bonazzoli ridendo – Magari domani (oggi ndr) gli parliamo…".

(4-3-3): Saracco, Lemmens, Celjak, Bianconi, Caporale; Ionita, Degli Innocenti, Crociata; Lepore, Novakovic, Buso. All. Bonazzoli