MICHELE ANDREUCCI
Cronaca

La lunga estate dei cantieri. Agosto si passa in coda per i lavori finanziati dal Pnrr

In viale Giulio Cesare la ricostruzione del ponte e interventi per il teleriscaldamento e lo stadio. Il Comune è già corso ai ripari modificando la circolazione, ma si annunciano parecchi disagi.

La lunga estate dei cantieri. Agosto si passa in coda per i lavori finanziati dal Pnrr

La lunga estate dei cantieri. Agosto si passa in coda per i lavori finanziati dal Pnrr

Si annuncia un’estate “calda“ per la viabilità di viale Giulio Cesare, una delle vie più trafficate di Bergamo. Da ieri e fino al 31 agosto sono infatti previsti tre grossi interventi legati ai finanziamenti del Pnrr: il rifacimento del ponte che attraversa viale Giulio Cesare sotto il quale passerà la linea 2 della Teb (Tramvie elettriche bergamasche), i lavori allo stadio e la posa di un tratto di teleriscaldamento. Tre opere e altrettanti cantieri, aperti in contemporanea e a distanza poche decine di metri l’uno dall’altro, destinati a scompaginare la viabilità di tutto il settore, con ripercussioni anche sul traffico in entrata e in uscita verso la Valle Brembana. Il Comune è stato costretto a rivedere i percorsi e a promuovere una massiccia campagna di comunicazione nei quartieri e sui social per ridurre al minimo i disagi. Sono previste tre fasi, a seconda dell’avanzamento dei lavori: la prima dal 24 al 30 giugno, la seconda fino al 7 luglio e la terza dall’8 luglio al 31 agosto. Partendo da sud, i lavori di A2A per la posa del teleriscaldamento interesseranno il tratto da piazzale Oberdan all’incrocio tra le vie Lazzaretto e Ghirardelli.

Si tratta di un cantiere mobile che comporterà, nel corso delle settimane, più di una modifica alla circolazione. Allo stadio, il tratto di viale Giulio Cesare compreso tra le due curve sarà chiuso al traffico dal 24 giugno al 7 luglio per l’arrivo delle cosiddette “travi americane“ che saranno installate all’interno dell’impianto per sorreggere la nuova illuminazione. Più a nord, in corrispondenza con l’ingresso dell’ex Reggiani, si lavorerà per adeguare il ponte sotto il quale passerà il tram della Teb. Quello esistente sarà demolito e ne verrà realizzato uno nuovo (lungo 18,9 metri e largo 10,14 metri) per il passaggio dei binari. Da ieri il tratto di viale Giulio Cesare tra via Legrenzi e piazzale Olimpiadi è chiuso per tutto il periodo dei cantieri, con accesso consentito solo ai residenti.

Sempre da ieri è permesso il transito lungo via Legrenzi in entrambi i sensi di marcia da e per via Corridoni. Dal 24 al 30 giugno, causa cantiere del teleriscaldamento, sarà chiusa via Sauro. Il traffico da e per la Valle Brembana sarà deviato in viale giulio Cesare fino a via Lazzaretto, e poi ancora fino a via Baioni.