"I Mondiali in Valtellina?. L’obiettivo è rilanciare questo sport in Lombardia"

La Federazione italiana: "I grandi eventi aiutano il movimento a crescere"

Hanno conquistato il titolo italiano, si sono distinti ai Mondiali in Svezia, hanno più volte organizzato eventi di alto livello. L’A.S.D. Tiro alla Fune Valtellina è stata scelta dalla FIGeST come candidata italiana per ospitare il Campionato del Mondo 2028. Il club valtellinese con sede a Morbegno (So) sarà al Congresso della Federazione Internazionale del Tiro alla Fune (TWIF) a Nottingham il 12 e 13 aprile, sede che assegnerà l’evento 2028. Questo sport è stato tra le discipline dei primissimi Giochi Olimpici per cinque edizioni, da Parigi nel 1900 a quelli di Anversa nel 1920.

"La possibilità di poter ospitare un prestigioso evento sportivo come i Mondiali Indoor rappresenta per la Federazione una ulteriore occasione, con gli Europei Outdoor 2027, di promozione per lo sport del tiro alla fune italiano" spiega Nicola Cappelletto, vice Presidente FIGeST. Tra gli attori principali il Tiro alla Fune Valtellina e la Pro Loco Morbegno. "Siamo lieti di poter contribuire all’eventuale organizzazione del Mondiale del 2028 - commenta Matteo Speziale - Questo evento ci aiuterà a promuovere il nostro territorio dandoci la possibilità di regalare la giusta visibilità al nostro sport, il tiro alla fune indoor, ancora poco conosciuto nelle nostre zone".

La manifestazione iridata si svolgerà nei mesi di febbraio o marzo per la durata di 4 giorni, due dedicati alle squadre per club e due alle nazionali.