I flussi secondo i cellulari. Più stranieri in Valtellina

A Sondrio il primato rispetto agli abitanti. Milano la preferita dai francesi

I flussi secondo i cellulari. Più stranieri in Valtellina
I flussi secondo i cellulari. Più stranieri in Valtellina

La provincia di Mantova risulta la destinazione più attrattiva per chi risiede in altre regioni, quelle di Brescia e Sondrio richiamano invece una percentuale maggiore di persone che risiedono all’estero. Le letture possono essere molteplici, dall’afflusso turistico al pendolarismo trans-regionale, ma l’analisi del traffico telefonico offre uno spaccato molto preciso dei territori della Lombardia .

La fotografia sull’attrattività delle province lombarde è stata fatta da PoliS-Lombardia, che ha avviato il progetto DiglatlLab in collaborazione con centro Impact del Politecnico di Milano, uno dei primi esempi di analisi del traffico delle celle telefoniche per estrarre informazioni aggregate sulle presenze e i movimenti della popolazione (nel pieno rispetto della privacy individuale e delle norme nazionali ed europee sul tema). In sostanza, sono stati analizzati i flussi in arrivo nella regione da luglio 2022 a giugno 2023, non in termini di presenze giornaliere, ma di Sim che vengono registrate sul territorio della regione, dato che è in buona approssimazione una stima del numero di persone che entrano per qualunque motivo in Lombardia, a prescindere dalla durata del soggiorno.

È emerso innanzitutto che le province di confine sono quelle con la maggiore attrattività di Sim italiane extra-regionali. La media mensile nel Mantovano, ad esempio, è di 451mila utenze, più del 75% da altre regioni rispetto agli abitanti della provincia; stesso dicasi per Pavia (292mila) e Brescia, dove le Sim di altre regioni sono in valore assoluto più elevate (549 mila, seconda solo a Milano con 1,6 milioni), ma la percentuale sulla popolazione residente è più ridotta (tra il 45 ed il 60%). Per quanto riguarda le Sim estere (quelle che passano nella provincia almeno 4 ore in un mese), in valore assoluto è Milano ad avere il numero maggiore (oltre 2milioni), seguita da Brescia (1milione), ma la percentuale rispetto agli abitanti è più elevata nel Bresciano e nella provincia di Sondrio (oltre il 90%).

Quanto alle provenienze, a Milano si attesta il primato dei francesi (stesso dicasi per Bergamo, Monza, Cremona e Pavia), a Brescia, Varese, Mantova e Lecco dei tedeschi; per Como al primo posto ci sono gli svizzeri come a Sondrio; a Lodi, il primato è dei residenti in Romania.

F.P.