Bomber made in Bergamo. La Dea ritrova il suo Piccoli

Il Lecce non ha esercitato il diritto di riscatto: è pronto per il ritiro a Zingonia. Cresciuto nella Cantera nerazzurra, ha debuttato a soli 18 anni in Serie A.

Bomber made in Bergamo. La Dea ritrova il suo Piccoli

Bomber made in Bergamo. La Dea ritrova il suo Piccoli

di Fabrizio Carcano

BERGAMO

L’Atalanta potrebbe avere già in casa il secondo centravanti per la panchina, da utilizzare come riserva di Gianluca Scamacca. Il Lecce ieri non ha esercitato il diritto di riscatto fissato a 12 milioni per Roberto Piccoli (nella foto) e così il bomber di Sorisole, 23 anni compiuti a febbraio, torna a disposizione.

Che potrebbe trattenerlo per il ritiro estivo (dal 10 luglio al centro sportivo di Zingonia e non nella solita Clusone) e poi valutare se tenerlo in organico o tornare a cederlo. Ragazzo cresciuto negli oratori bergamaschi, fin da bambino nella Cantera nerazzurra, cannoniere in tutte le categorie giovanili e vincitore dello scudetto Primavera 2019 e 2020, paragonato per la struttura fisica massiccia a Bobo Vieri, il bergamasco Piccoli ha bruciato le tappe: il debutto in serie A con Gasperini appena 18enne, poi a 19 anni subito impattante in A con lo Spezia con cui ha segnato 5 gol. Nell’estate 2021 il ritorno a Bergamo con un acuto immediato da protagonista, con il gol decisivo nel tempo di recupero contro il Torino alla prima di campionato. Una rete, a vent’anni, che sembrava spianargli la strada invece Piccoli da quel momento è sparito per oltre due anni: chiuso da Zapata, frenato da diversi infortuni muscolari, costretto ad emigrare peregrinando in una serie di prestiti non felici, prima al Genoa, poi al Verona, senza segnare in nessuna delle due piazze, quindi a Empoli con soli due gol.

Da settembre il trasloco al Lecce, dove è tornato protagonista con 5 gol in 35 partite disputate. Il suo curriculum racconta di 95 presenze dal 2019 in serie A, con 13 gol con quattro diverse maglie. Non tantissimi pensando che a soli vent’anni era già a 6 gol, ma alla sua età futuri cannonieri passati dall’Atalanta come Vieri, o come Pippo Inzaghi, non avevano segnato la metà dei suoi gol. Adesso Piccoli, più maturo ed esperto, potrebbe avere una nuova occasione come vice Scamacca. Discorso analogo per il coetaneo Caleb Okoli, difensore centrale rientrato dal prestito di Frosinone (34 presenze): potrebbe andare anche lui in ritiro per giocarsi le sue carte come riserva di Hien in attesa del rientro di Scalvini a gennaio o febbraio.