Saronno (Varese), 2 dicembre 2017 - Tre giovani di 16 e 20 anni sono morti nella tarda serata di ieri, venerdì 1 dicembre, in un incidente stradale avvenuto lungo la Statale Monza-Saronno. Le tre giovani vittime sono studenti di Rovello Porro (Como). Si tratta di Alessandro Masini (16 anni), di Matteo Carnelli (16 anni), e di Davide Greco (21 anni). Tutto è avvenuto intorno alle 22.45, all’altezza di un distributore di benzina, in via Como a Saronno, a cinquecento metri dal confine con Solaro. Per i tre non c’è stato nulla da fare.  

La vettura è stata centrata da un camion: a causa del violento impatto l'auto è stata sbalzata contro le protezioni in cemento, distruggendosi completamente. Il conducente del mezzo pesante non avrebbe fatto in tempo ad arrestare il veicolo. A guidare la Fiat punto a bordo della quale viaggiavano le vittime era un quarto giovane, anche lui poco più che ventenne, ora ricoverato all'ospedale Niguarda di Milano. Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Saronno, intervenuti insieme ai Vigili del Fuoco di Varese, il ragazzo alla guida avrebbe effettuato un'improvvisa inversione di marcia probabilmente per entrare in un distributore di benzina che era dall'altra parte della carreggiata. Nella manovra non si è accorto del camion che stava sopraggiungendo. Nello schianto i tre amici sono morti, lui è rimasto gravemente ferito e ha riportato ferite anche l'autista del camion, un 25enne di Uboldo (Varese), portato in ospedale a Saronno.

Sul posto sono intervenuti numerosi mezzi del 118, tra cui due auto mediche. Il resto della vicenda è solo la vana corsa dei soccorritori per strappare alla morte i tre ragazzi. La vettura, schiacciata contro lo spartitraffico in cemento lungo via Como, con i corpi intrappolati all’interno. La corsa, rapida, dei vigili del fuoco per aprire le lamiere della vettura, quella degli equipaggi dell’ambulanza, mobilitati dal 118, nella speranza di potere salvare qualcuno di loro, e dei carabinieri di Saronno, intervenuti sulla statale con tre pattuglie. Ai militari l’ingrato compito di trovare le famiglie dei ragazzi e avvisarle di quanto era avvenuto. Sotto choc il conducente del camion.