Comom 19 aprile 2017 - Ha perso la vita precipitando lungo la via che stava scalando. C’è sgomento a Inverigo per la tragica scomparsa di Paolo Galli, 42 anni originario del paese comasco ma che da poco tempo si era trasferito a vivere a Bosisio Parini sulle sponde del lago insieme alla compagna con la quale condivideva la grande passione per la montagna. Durante il ponte pasquale aveva deciso di andare a scalare in Francia insieme ad un amico. Aveva scelto una zona di falesie in Provenza per dedicarsi ad alcune vie particolarmente conosciute in zona. In cordata con l’amico aveva iniziato ad affrontare una parete quando qualcosa è andato storto.

Non si sa ancora bene cosa possa essere accaduto una volta iniziate le manovre di risalita ma sta di fatto che una volta caduto qualcosa nella sicurezza non ha funzionato. Per Paolo Galli non c’è stato niente da fare. Una volta appresa la tragica notizia i familiari e la compagna sono partiti immediatamente per la Provenza. Paolo Galli conosceva il mondo della montagna e aveva scalato diverse pareti fra le Grigne e l’Arco alpino. Aveva frequentato anche i corsi del Club alpino italiano, soprattutto con i membri della sezione locale. Paolo Galli lavorava come architetto per un’azienda di arredamenti della Brianza ed era particolarmente conosciuto nel paese comasco dove aveva tanti amici.