Chiari, 12 ottobre 2016 - Il gip di Brescia Paolo Mainardi non ha convalidato il fermo, perché non è stato ravvisato il pericolo di fuga, ma ha disposto la custodia in carcere per i tre stranieri richiedenti asilo accusati di violenza sessuale ai danni di una 22enne. Violenza che sarebbe avvenuta lunedì sera a Chiari, in provincia di Brescia, nel parco pubblico del paese. (ANSA).

Accusati di stupro, due dei tre pakistani fermati si difendono parlando di un rapporto sessuale consenziente e a pagamento. "La ragazza aveva accettato il rapporto sessuale, le abbiamo dato 15 euro - raccontano -. Inizialmente avevamo proposto cinque euro, ma lei ne voleva di più". I richiedenti asilo lo hanno detto durante l'interrogatorio di convalida davanti al giudice nel carcere di Brescia. "Dopo il rapporto - hanno aggiunto - lei ci ha lasciato il numero di telefono". I tre richiedenti asilo hanno tutti fra i 23 e i 26 anni e sono stati arrestati dai carabinieri di Chiari.