La festa per Davide Galimberti
La festa per Davide Galimberti

Varese -  Davide Galimberti è confermato sindaco di Varese. Il candidato del Pd ha ottenuto il 53,2% dei voti contro il 46,8% dello sfidante di centrodestra, Matteo Bianchi. Al ballottagio ha votato il 47,4% degli aventi diritto. 

"La Lega è nata qui ma già cinque anni fa aveva subito una pesante battuta d'arresto - ha commentato a caldo Galimberti - oggi questo trend si conferma e il grande sconfitto è soptattuto Matteo Salvini, che è venuto qui quattro volte in campagna elettorale. Questo dato, inoltre, conferma che il lavoro fatto bene premia".

I risultati del ballottaggio

 
 
 

I voti al primo turno

Al primo turno la lista di Davide Galimberti ha totalizzato 15.693 voti pari al 48% delle preferenze. Il sindaco uscente è sostenuto dal Partito Democratico, dalla Lista Davide Galimberti, da Lavoriamo Per Varese, Progetto Concittadini, Europa Verde, Movimento 5 Stelle, Partito Socialista Italiano, Volt e Varese Radicale. Lo sfidante di Galimberti, Matteo Luigi Bianchi, ha ottenuto 14.674 voti pari al 44,89%. L’esponente della Lega è sostenuto da Lega Salvini Lombardia, Forza Italia, Noi Con l’Italia, Il Popolo Della Famiglia, Fratelli d’Italia, Per Una Grande Varese e Varese Ideale. Daniele Zanzi, che ha corso da solo con la lista Varese 2.0, ha preso 902 voti ottenendo il 2,76% mentre Carlo Alberto Coletto, candidato per Azione Con Carlo Calenda, ha collezionato 651 voti, l’1,99% delle preferenze. Poco sopra l’1% Caterina Cazzato, sostenuta da Noi Civici Per Varese (1,11%, 363 voti), sotto l’1% Francesco Tomasella alla guida di Varese Libera (0,80%, 260 voti) e Giuseppe Pitarresi, candidato sostenuto da Sinistra Alternativa-Pci (0,45%, 148 voti).