Oggetti smarriti a Malpensa, torna l’asta in aeroporto: caccia all’affare tra tablet, pc, vestiti e borse. Quando si svolge e come partecipare

Dopo l’emergenza Covid le ultime edizioni si svolgono in modalità telematica. Tra gli oggetti più smarriti dai viaggiatori: cellulari, tablet, pc, Ipad

Una delle scorse aste tenute in aeroporto per gli oggetti smarriti dai viaggiatori

Una delle scorse aste tenute in aeroporto per gli oggetti smarriti dai viaggiatori

Malpensa (Varese) – Torna l’asta degli oggetti smarriti in aeroporto, appuntamento irrinunciabile per chi cerca l’affare, soprattutto per cellulari e pc o commercio nell’usato. Fino a qualche anno fa veniva effettuata "in presenza" con la sala del Terminal 2 di Malpensa che si riempiva di gente, che arrivava anche da altre regioni, con la speranza di tornare a casa con l’affare, ora invece dopo l’emergenza Covid nelle ultime edizioni si svolge online, in modalità telematica, quest’anno dal 4 all’8 marzo.

Tra gli oggetti più smarriti dai viaggiatori cellulari, tablet, pc, Ipad, poi numerosi i lotti (complessivamente sono 28) con abbigliamento, vestiti, cappelli, sciarpe, borse, zaini, non mancano monopattini elettrici, attrezzature sportive, come racchette da tennis e da paddle. Quest’anno c’è pure un fornello da cucina 4 fuochi, base d’asta 80 euro, dimenticato in aeroporto.

Chi è appassionato di musica può fare l’affare con il lotto che comprende sax, violino, chitarra e anche un ukulele, si parte da 50 euro. Quanto agli strumenti tecnologici che fanno parte della vita di tutti i giorni a farla da padroni sono i cellulari, tra questi uno scatolone con 38 apparecchi di varie marche parte con una base d’asta di 80 euro, mentre per il lotto di 21 pc la richiesta di partenza è di 200 euro come pure per 20 Ipad, di 100 euro per 40 tablet.

Da sottolineare che chi compra lo fa a scatola chiusa, ma l’affare all’asta degli oggetti smarriti si può fare, e non sono pochi tra i partecipanti che già in altre occasioni hanno approfittato dell’iniziativa. E’ possibile visionare la merce nella sede della Givg a Varese, in via Lorenzo Ghiberti 1, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30, previa richiesta tramite e-mail all’indirizzo telematiche.va@givg.it.

L’asta è aperta a tutti, per partecipare alla gara basterà accedere al sito www.fallcoaste.it, effettuare la registrazione e costituire una caparra pari al 10% del prezzo offerto tramite carta di credito o bonifico bancario. Il pagamento del saldo dovrà essere effettuato entro 5 giorni lavorativi dal termine della gara telematica con una delle seguenti modalità, a scelta dell’aggiudicatario: mediante bonifico bancario, mediante carta di credito. La consegna dei beni acquistati avverrà a condizione che dall’interessato sia stato versato l’intero prezzo di acquisto, comprensivo di tutte le relative spese.