Trenord, incubo sulla linea Milano-Laveno: ritardi fino a 130 minuti e treni cancellati

I pendolari sono stati costretti a sopportare soste prolungate o cercare mezzi alternativi per proseguire il viaggio: “Siamo ammassati, qui è l’apocalisse”

Uno dei tabelloni sulla linea
Uno dei tabelloni sulla linea

Serata di passione per i pendolari della linea Laveno-Varese-Saronno-Milano. Un guasto agli impianti che regolano la circolazione dei treni ha causato pesantissimi ritardi (anche di due ore), cancellazioni, variazioni di percorso, con conseguenti ritardi per i viaggiatori, costretti a sopportare soste prolungate o cercare mezzi alternativi per proseguire il viaggio.

Numerosi i treni coinvolti, quelli che garantiscono in vari orari i collegamenti da Laveno Mombello Lago a Milano Cadorna e viceversa, da Varese Nord a Milano Cadorna, da Milano Cadorna a Varese Nord da Milano Cadorna ad Asso e da Asso a Milano Cadorna.

“Stasera – è il messaggio di un pendolare partito da Milano dopo una giornata – sulla linea Milano-Laveno è l’apocalisse: ritardi di oltre un'ora e mezza e treni cancellati, i pendolari ammassati su treni che fanno tutte le fermate perché i diretti non esistono più. E questo dopo che la settimana scorsa ci sono stati ritardi importanti e già ieri e oggi, alla mattina, i ritardi sono stati nell'ordine di mezz'ora o un'ora. Mi trovo in una località imprecisata perché fuori, nel frattempo sono scese le tenebre e spero, sottolineo spero, di arrivare a casa per le 21, dopo che dall'ufficio sono uscito alle 17.15. Dicono che si sono verificati “problemi sulla linea” vicino a Saronno, ma è la stessa frase che sentiamo da due o tre settimane. Per ora anche Varese è un miraggio".