Varese, insegnante accoltellata da uno studente: un vero e proprio agguato all'ingresso della scuola

Il coltello a serramanico portato da casa, poi l'attesa e le coltellate nell'atrio di ingresso all’istituto professionale Enaip

Varese, la polizia intervenuta all'Enaip

Varese, la polizia intervenuta all'Enaip

Varese, 5 febbraio 2024 –  L'ha aspettata all'ingresso della scuola per poi colpirla alla schiena con tre coltellate. E' accaduto questa mattina verso le 8 alll'Enaip, un istituto professionale che si trova in via Giulio Uberti a Varese. L’agguato quando studenti e docenti stavano entrando nella struttura scolastica.

L'aggressore è uno studente di 17 anni arrestato dalla polizia in flagranza di reato. La donna, una insegnante e coordinatrice scolastica di 57 anni, è stata accoltellata alla schiena con un coltello a serramanico che il ragazzo si era portato da casa. La donna una volta raggiunta da tre fendenti è sempre rimasta cosciente ed è stata soccorsa dal personale sanitario giunto sul posto con automedica e un’ambulanza della croce rossa di Varese.

Attualmente è ricoverata all'ospedale Circolo di Varese, ed è stata trasferita in sala chirurgica. Secondo le prime informazioni lo studente, che avrebbe mostrato gravi problemi comportamentali, sarebbe stato disarmato e arrestato dalla polizia di stato.

Lo scorso maggio un'altra professoressa (Elisabetta Condò, 51 anni) era stata accoltellata all'istituto Alessandrini di Abbiategrasso da uno studente 16enne del liceo scientifico che la colpì con coltello da caccia davanti ai compagni.

“L’episodio di questa mattina a Varese, che fa seguito a quello di Taranto, mostra un preoccupante aumento degli episodi di violenza che toccano le scuole e il loro personale. È necessario che si ponga, a questo punto, il problema di garantire la sicurezza nell’accesso alle scuole”, ha scritto in una nota il Coordinatore nazionale della Gilda Insegnanti, Rino Di Meglio.