I ragazzi si rimboccano le maniche e si mettono al servizio della città. Grazie a loro Luino si fa bella

Ventuno adolescenti in campo per ripulire muri, spiagge e aree verdi "Un’iniziativa di grande utilità che sta avendo tante adesioni".

I ragazzi si rimboccano le maniche e si mettono al servizio della città. Grazie a loro Luino si fa bella

I ragazzi si rimboccano le maniche e si mettono al servizio della città. Grazie a loro Luino si fa bella

I luinesi li stanno vedendo in questi giorni impegnati in alcuni punti della città, sono i ragazzi che hanno aderito al progetto "Officine giovanili", promosso dal Comune di Luino. "Ci sto?Affare fatica" è lo slogan del programma di "Officine Giovanili" che si sviluppa attraverso un campo estivo nel quale i ragazzi si impegnano in lavori di pubblica utilità. Cittadinanza attiva e impegno nella riqualificazione urbana con uno scopo: mettersi a disposizione per il bene comune.

Sono ventuno gli adolescenti che in questi giorni stanno intervenendo in varie zone della città, come ad esempio l’abbellimento di muri o in piccole opere di manutenzione sotto la guida dei tecnici comunali ma anche nella pulizia delle spiagge e delle zone verdi luinesi, il loro impegno è davvero importante ed è apprezzato dai cittadini. Opere utilissime che vedono impegnati i ragazzi dietro compenso di un buono fatica messo a disposizione da NovaCoop. Come spiega l’assessore al Sociale Elena Brocchieri: "È una iniziativa di grande utilità che sta vedendo aumentare il numero delle adesioni, per questo faremo una settimana anche a settembre perché questi ragazzi hanno sana e sincera voglia di fare per la comunità". Conclude l’esponente di giunta: "Noi crediamo che debbano essere un esempio per i loro coetanei. Ringraziamo la Cooperativa ‘Lotta contro l’Emarginazione’ e la Nova Coop come partner di un programma sociale più generale chiamato CiBiAmo Luino". I lavori continuano, un progetto che può essere un esempio anche in altre realtà.

R.F.