Funerale Andrea Bossi: “Dio tocchi il cuore dell’assassino”. L’abbraccio del paese al ragazzo ucciso con una coltellata

Fagnano Olona, chiesa e sagrato gremiti per l’ultimo saluto al 26enne. Proseguono senza sosta le indagini per individuare l’omicida

L'ultimo saluto ad Andrea Bossi
L'ultimo saluto ad Andrea Bossi

Fagnano Olona (Varese) – "Dio tenga Andrea nel palmo della mano e tocchi il cuore dell'assassino”. Questo l’appello di don Federico Papini, che oggi ha celebrato il funerale di Andrea Bossi, il 26enne ucciso nella notte tra venerdì e sabato scorsi nella sua abitazione di Cairate. La cerimonia si è svolta nella chiesa parrocchiale di San Guadenzio a Fagnano Olona, paese dove Andrea era cresciuto ed era molto conosciuto. Presenti per l’ultimo saluto amici e familiari del giovane, che hanno gremito non solo la chiesa ma anche il sagrato e la piazzetta antistante. 

La famiglia Bossi (i genitori e la sorella) ha scelto il silenzio, affidando al parroco parole di ringraziamento, destinate a tutti coloro che gli sono stati vicini in questi giorni. Sul fronte delle indagini gli inquirenti stanno lavorando nella convinzione che chi ha ucciso Andrea con una sola coltellata al collo non fosse sconosciuto al giovane.