Basta violenza di genere. Educazione nelle scuole. E una rete di sostegno

Due iniziative che vedono protagonisti e destinatari scuole e giovani prendono il via a Va...

Basta violenza di genere. Educazione nelle scuole. E una rete di sostegno
Basta violenza di genere. Educazione nelle scuole. E una rete di sostegno

Due iniziative che vedono protagonisti e destinatari scuole e giovani prendono il via a Varese. La prima si intitola "La scuola fa la differenza" e consiste in un progetto di educazione e prevenzione a contrasto della violenza di genere che verrà sperimentato in alcune scuole della città, dall’asilo nido fino alle superiori. Promotrice, in collaborazione con il Comune, è la Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione. Gli studenti lavoreranno su temi come stereotipi, linguaggio e violenza. "Troviamo nei ragazzi e nelle ragazze tantissima voglia di interrogarsi e di lavorare per un cambiamento dei rapporti di potere tra i generi, traguardo da raggiungere insieme", commenta Sonia Bella, responsabile pedagogica del progetto. L’iniziativa durerà due anni con il coinvolgimento di 380 studenti e 100 adulti. "Agorà: la piazza educante" è invece il titolo dell’altro progetto, proposto dalla Cooperativa Educational Team. L’obiettivo primario è la costituzione di una rete tra diversi enti del territorio per una comunità educante che sappia riconoscere e leggere i bisogni emergenti tra i giovani proponendo possibili soluzioni. La rete che si punta a costruire promuoverà la partecipazione di rappresentanti di diversi ambiti territoriali, come scuole, parrocchie ed enti del terzo settore, il mondo dello sport e dello spettacolo.

L.C.