ROSELLA FORMENTI
Cronaca

Cane abbandonato a Barasso, il sindaco adotta Giotto: “La gioia più grande è vederlo tranquillo dopo giorni di smarrimento”

Il meticcio era arrivato in municipio spaesato e spaventato ed era subito diventato la mascotte del comune, ora ha anche una casa e una famiglia

Il sindaco di Barasso, Lorenzo Di Renzo Scolari, e il cane Giotto

Il sindaco di Barasso, Lorenzo Di Renzo Scolari, e il cane Giotto

Barasso (Varese), 12 settembre 2023 – L’esempio positivo arriva dal sindaco di Barasso, Lorenzo Di Renzo Scolari: il primo cittadino ha adottato un cucciolo meticcio abbandonato nei giorni scorsi nel paese. Giotto, questo il nome del cane, ha dunque una nuova famiglia che gli garantirà affetto.

Storia a lieto fine per il meticcio scaricato con un gesto disumano qualche giorno fa. E’ arrivato in municipio spaesato e spaventato, il personale del comune si è subito preso cura dell’animale in attesa di attivare le procedure per affidarlo al canile, Giotto è diventato subito la mascotte del comune, ora ha una casa e una famiglia.

“Per la prima volta – dice il sindaco - adotto un cucciolo vittima della miseria umana, dell’ignoranza e della stoltaggine di qualche cretino che ha pensato bene di disfarsene per chissà quale motivo (qualunque esso sia non giustificante). Una piaga orribile, quella dell’abbandono degli animali, che dobbiamo, a gran voce, arginare e combattere. La gioia più grande è vedere Giotto finalmente rasserenato e tranquillo dopo giorni di grande smarrimento e soprattutto curato, accudito ed amato”.

Continua il primo cittadino: “Sicuramente ha guadagnato in noi una famiglia che se ne prenderà cura con affetto e si è allontanato da ignoranti che meriterebbero una punizione atta a far capire che esistono altri strumenti per evitare abbandoni e sofferenze”. Quindi a Giotto dico Benvenuto tra noi”.