Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Alternanza scuola-lavoro: nuovo bando “Project Work”

La Camera di Commercio con l’Ufficio scolastico territoriale lancia l’edizione 2022

Un’iniziativa di alternanza scuola-lavoro giunta alla terza edizione, il cui modello innovativo riscuote grande interesse. La Camera di Commercio di Varese, in collaborazione con l’Ufficio scolastico territoriale e le associazioni di categoria, lancia l’edizione 2022 del bando "Project Work". L’obiettivo è mettere a disposizione risorse per realizzare esperienze formative di qualità, usufruendo al contempo di uno schema di progettazione guidata. Si vuole così offrire un duplice aiuto concreto a imprese ospitanti e a istituti d’istruzione superiore interessati a realizzare in sinergia percorsi di alternanza. Tutto ciò avviene coinvolgendo gruppi di studenti ma anche lavorando insieme sulla progettazione e sullo sviluppo di competenze. In particolare, il bando Project Work prevede la realizzazione di un progetto "commissionato" da una o più imprese a studenti: un’intera classe o anche sottogruppi composti da un minimo di cinque allievi. "Dopo i riscontri positivi delle prime edizioni, con studenti e imprese che, tra gli altri, hanno realizzato progetti che vanno dall’economia circolare al fundraising - sottolinea il presidente dell’ente camerale Fabio Lunghi (foto) - riproponiamo un’iniziativa che si inserisce in un filone d’attività dove siamo fortemente impegnati: quello dell’alternanza scuola-lavoro, sempre più importante per ridurre il gap tra offerta formativa ed esigenze presenti sul mercato del lavoro". Il contributo previsto dal bando, che sarà presentato il 13 aprile ad aziende e scuole in un webinar, è a fondo perduto, fino a 5.000 euro per ciascun project work, anche nel caso di quelli sviluppati da un’aggregazione d’imprese. Prevista anche una quota fino a 1.000 euro riservata agli studenti partecipanti e al loro istituto di provenienza. Le domande sono aperte in Camera di Commercio entro il 16 maggio. "L’aspetto più interessante e coinvolgente dell’esperienza formativa degli stessi Project Work, caratterizzati dal costante interscambio fra studenti e soggetti ospitanti - conclude Lunghi - è rappresentato dalla concretezza dell’attività che si può esprimere nell’ideare e poi realizzare manufatti o servizi, con gli studenti opportunamente affiancati dalle imprese".

Lorenzo Crespi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?