Monza, che doccia gelata. Civitanova rimonta: è 2-2

Superlega, la squadra di Eccheli spreca in casa il secondo match point. Si deciderà mercoledì alla bella il quarto di finale dei playoff tra Mint e Lube. .

Si deciderà alla bella il quarto di finale dei playoff scudetto tra Mint Vero Volley Monza e Cucine Lube Civitanova. I vice-campioni d’Italia infatti hanno pareggiato i conti nella serie imponendosi al tie-break di una gara-4 tiratissima, con la squadra del Consorzio che ha così fallito un altro match point, stavolta tra le mura amiche. I brianzoli, reduci dall’occasione sprecata all’Eurosuole Forum in gara-3, non sono partiti bene mentre i cucinieri, eliminati dalla Champions League nella semifinale tutta italian con l’Itas Trentino, con Ivan Zaytsev confermato titolare in banda e Alksandar Nikolov opposto preferito all’ex Adis Lagumdzija si sono presi meritatamente il primo set.

I ragazzi di coach Massimo Eccheli hanno reagito e trascinati dai due centrali, con Gianluca Galassi efficacissimo al servizio e Gabriele Di Martino insuperabile a muro hanno pareggiato i conti, salvo poi però finire nuovamente sotto nel terzo parziale, quando cioè Marlon Yant Herrera è tornato quello che aveva deciso quasi da solo il match di domenica scorsa.

Con le spalle al muro, Monza ha ancora una volta risposto presente e per la gioia dei 4.000 caldissimi tifosi che hanno riempito un’Opiquad Arena tutta esaurita ha rimandato ogni verdetto al tie-break. Il quinto set si è aperto con un promettente servizio vincente di Ran Takahashi, come sempre seguito come un’ombra dai giornalisti giapponesi presenti, ma si è proseguito punto a punto, con i padroni di casa a mangiarsi le mani per due muri out per pochi millimetri.

Sul 9-9 coach Massimo Eccheli si è giocato anche la carta Eric Loeppky che con un bel turno di servizio ha permesso ai suoi di rimettere la testa avanti, salvo poi tornare sotto per un attacco murato di Arthu Szwarc.

Un primo tempo di Di Martino ha annullato il primo match point ospite ma al secondo tentativo Barthelemy Chinenyeze grazie ad un tocco a muro non rilevato dagli arbitri ma dal videocheck ha chiuso i conti, rimandando tutto a mercoledì sera, quando si tornerà in campo per gara-5 nelle Marche, dove Monza quest’anno ha già vinto due volte, una in regular season e l’altra nel primo episodio di questo equilibratissimo duello sportivo.