Mezzogiorno di fuoco . Milano a Sassari per ripartire

Alle 12 battaglia cruciale tra due squadre che non possono permettersi passi falsi

Mezzogiorno di fuoco . Milano a Sassari per ripartire

Mezzogiorno di fuoco . Milano a Sassari per ripartire

di Sandro Pugliese

Sassari-Milano è davvero una delle classiche degli ultimi anni, ma in questa occasione si presenta davvero in una salsa particolare. La sfida tra le due formazioni è davvero importante. Da una parte c’è una Milano alla ricerca davvero di un’identità, dall’altra invece Sassari non riesce proprio ad ingranare partendo ancora gli infortuni di inizio stagione. I biancorossi hanno già perso quattro partite su nove in questo inizio di campionato e dunque non possono permettersi altri passi falsi seppur in una trasferta tutt’altro che scontata.

Sassari, allenata da ex coach milanese Piero Bucchi, sta però stentando molto in campionato e coppa, visto che in serie A occupa un inusuale 14º posto con solo tre successi e in Champions League ha vinto solo una partita in trasferta su quattro gare. L’Olimpia deve riprendere il filo del discorso lasciato interrotto prima dell’intervallo della gara con Pistoia, un attacco prolifico e una difesa che finalmente era riuscita a trovare una quadra. Dopo il rientro in campo di quel match del secondo tempo la squadra è tornata a vedere i demoni delle settimane passate.

Coach Messina dovrà ancora decidere per il turnover in vista del doppio match di Eurolega in trasferta (Mirotic non ci sarà perchè non ha risolto i problemi al tendine d’Achille e dovrà sottoporsi ad ulteriori accertamenti) soprattutto una questione di testa e perchè le qualità dei giocatori ci sono, il problema è che in questo momento fanno fatica a rendere e non riescono a dare quel valore di cui la squadra avrebbe bisogno. La grande scommessa, come sempre, e che tanti ottimi singoli possano diventare un gruppo e per ora l’Armani sta facendo proprio fatica in questo punto. Il match di Sassari potrebbe diventare una buona occasione di ripartenza, ma è sicuramente un test probante contro una formazione che vuole provare riscatto che non vede l’ora di trovare una miccia per tornare ad accendersi. Oggi a mezzogiorno in campo, poi la squadra tornerà già in giornata per prepararsi alle due sfide di Monaco e Belgrado che avrà in settimana.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su