FABRIZIO CARCANO
Sport

Lookman incanta il Bayern. La Dea: "Incedibile, ma..."

L’eroe di Dublino ha stregato il nuovo tecnico dei bavaresi Kompany. Per l’Atalanta è intoccabile a meno di un’offerta che superi i 50 milioni.

Lookman incanta il Bayern . La Dea: "Incedibile, ma..."

Lookman incanta il Bayern . La Dea: "Incedibile, ma..."

La notizia rimbalza proprio dalla Germania, dove si stanno giocando gli Europei: il Bayern Monaco, in cerca di rilancio dopo un stagione senza trofei, vorrebbe mettere Ademola Lookman a fianco del cannoniere Harry Kane. Secondo la stampa tedesca a indicare l’anglo nigeriano classe ‘97 come principale rinforzo è stato il nuovo tecnico, Viktor Kompany, incantato dalle tante prodezze realizzate da Lookman con la maglia nerazzurra e in Coppa d’Africa (tre gol) con quella della Nigeria.

Nei piani tattici dell’Atalanta il numero 11, eroe di Dublino con la tripletta che ha steso il Leverkusen, sarebbe intoccabile, tranne di fronte ad un’offerta davvero irrifiutabile, superiore ai 50 milioni. Difficile che possa davvero arrivare, dipenderà anche dalla disponibilità finanziaria del Bayern. La strategia nerazzurra è quella di cedere un solo gioiello, uno solo, per investire in due o tre giocatori per rinforzare ulteriormente la squadra. Sarebbe Teun Koopmeiners il giocatore destinato eventualmente a salutare Bergamo, ma nessuno finora sembra abbia presentato un’offerta economica adeguata, superiore ai 60 milioni, per l’olandese, nemmeno la Juventus che starebbe faticando a mettere insieme la cifra richiesta dai nerazzurri. Possibile quindi che a partire non sia RoboKoop ma Lookman, se davvero arrivasse l’offerta adeguata dalla Baviera. L’inglese di passaporto nigeriano, 27 anni a ottobre, peraltro ha già vissuto una stagione e mezza in Bundesliga tra il 2019 e il 2021, al Lipsia, senza incantare, con appena 5 gol: poi il prestito al Leicester con 6 gol e nell’estate 2022 l’approdo a Bergamo, acquistato per 14 milioni. In maglia nerazzurra l’attaccante che “esulta a cannocchiale“ ha segnato 15 gol nella prima stagione e 17 nella seconda, per un totale di 32 gol in 78 gare da atalantino.

Nei sette anni da professionista prima di arrivare alla corte di Gasperini, curiosamente Lookman aveva segnato quasi lo stesso numero di gol, 33, con una media di meno di 5 gol l’anno, contro i 16 stagionali realizzati con la Dea, dove ha sviluppato tutte le sue enormi potenzialità tecniche e realizzative. Intanto per la difesa, dove l’Atalanta cerca due rinforzi (uno per rimpiazzare l’infortunato Scalvini, l’altro per colmare il vuoto lasciato da Palomino), torna il nome di Anel Ahmedhodzic, corazziere svedese di passaporto bosniaco, nell’ultima stagione in Premier League con il retrocesso Sheffield United con 31 presenze e 2 gol. Classe 1999, centrale di 195 centimetri, Ahmedhodzic era già statoseguito dalla dirigenza nerazzurra tra il 2020 e il 2021 quando militava in Svezia, dove è cresciuto, nelle file del Malmoe: ha un costo intorno agli 8 milioni.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su