Lautaro festeggia il gol
Lautaro festeggia il gol

Il derby della Madonnina va all'Inter che vince per 3-0 e dimostra di essere una squadra pronta per puntare allo scudetto. Le firme le mettono i due attaccanti della squadra di Antonio Conte: una doppietta di Lautaro, che sblocca subito il risultato dopo soli 5' e raddoppia all'11' della ripresa. Quindi Lukaku che 10' più tardi mette il sigillo alla stracittadina con una bomba sul primo palo che non lascia scampo a Donnarumma. A salvare il risultato tre miracoili di Handanovic in soli 52' in avvio di ripresa quando il portierone nerazzurro compie altrettanti miracoli su un doppio tentativo di Ibrahimovic (prestazione opaca la sua) e Tonali. 

 

38' - esce Hakimi entra Young e Vidal per Barella

32' - doppio cambio Inter: entra Darmian per Peresic e Gagliardini per Eriksen

29' - entra Castillejo per Ibra, autore di una partita sottotono

28' - bella conclusione di Barella da fuori

20' - Lukaku firma il 3-0: Donnarumma fulminato da una bomba sul primo palo dopo una corsa di trenta metri

17' - occasione Lukaku, sterzata su Kjaer e sinistro respinto da Donnarumma

11' - raddoppio Inter con un'azione alla mano dell'Inter, blitz di Hakimi sulla sinistra, palla a Eriksen al centro, scarico su Lautaro che firma il 2-0

9' - giallo per Saelemaekers: è il terzo ammonito della gara

8' - Kessie anticipa Tonali, palla in angolo 

7' - l'Inter risponde con Hakimi: tiro centrale, Donnarumma c'è 

Il Milan approccia la ripresa alla grande con tre occasioni in pochi minuti 

2' - bomba di Tonali, la mano destra di Handanovic gli dice no

Il secondo tempo si apre con due palle gol, due volte Ibra e la doppia risposta di Handanovic

Il primo tempo si chiude con l'Inter in vantaggio grazie al gol di Lautaro imbeccato spledindamente da Lukaku sulla destra. E' proprio questa la chiave di volta della partita dopo i primi 45'. Proprio il continuo movimento sull'esterno destro di Lukaku costringe spesso Kjer a lasciare sguarnito il settore centrale della difesa per gli inserimenti di Eriksen che mettono in difficoltà la retroguardia rossonera. Il Milan? Due occasioni: un tacco sottoporta di Ibrahimovic e poco altro.   

46' - Skriniar svetta su punizione di Eriksen svetta : il pallone alto di un soffio. Fine primo tempo 

45' - Rebic stende Hakimi: fallo sulla destra. Batte Eriksen e mischia in area

43' - Il Milan cresce: Chalanoglu non trova Rebic per un soffio 

38' - Il Milan è solo Ibra: il suo sinistro è facile presa di Handanovic

36' - Donnarumma blocca su tiro di Peresic 

32' - Milan vicinissimo al pari: Teo sfiora il palo su inserimento in area,   

27' - altra chiusura provvidenziale di Kjaer su Lukaku cercato in area da un'altra iniziativa di Peresic davvero molto attivo

Cresce il possesso palla del Milan ma è l'Inter a dare la sensazione di essere più pericolosa 

26' - Peresic crossa da sinistra, Lukaku manca la deviazione sottoporta per un soffio 

24' - occasione Inter in contropiede, Lukaku si fa murare dalla difesa

21' - Ammonito Hakimi per fallo su Teo Hernandez.

20' - punizione da destra di Eriksen, mischia in area Milan, Lautaro manca la conclusione

Il Milan prende campo, è l'Inter ora a concedere l'iniziativa

15' - Ibra c'è: mischione in area, lo svedese ci prova di tacco ma Handanovic è pronto 

14' - cross di Lautaro in versione assist-man: Romagnoli anticipa Peresic in angolo

Milan sempre sulla difensiva, Inter riversato nella metà campo rossonera

11' - Lautaro galvanizzato: ruba il tempo a Kjaer, che lo stende. Primo giallo della gara 

9' - Il Milan accusa il colpo, Inter in pieno controllo: Donnarumma costretto ad allontare su calcio d'angolo

5' - Gool Il derby si sblocca già al 5' grazie a un'iniziativa personale di Lukaku sulla destra: il suo cross pesca Lautaro che fa secco Donnarumma.

Milan-Inter sta per cominciare. sarà preceduta da un minuto di silenzio per la scomparsa di Mauro Bellugi. Con il lutto al braccio e il dolore nel cuore per la scomparsa la capolista Inter ha l'occasione di allungare a +4 sui cugini e mandare un segnale chiaro e forte alle altre. Il Milan al contrario sogna il controsorpasso dopo una settimana di amarezze con la scoppola di Spezia e il pari in Europa League con la Stella Rossa. La sfida è soprattutto qurella tra i due simboli Ibra e Lukaku, che si ritrovano di nuovo faccia a faccia (speriamo non in senso letterale) dopo la burrascosa lite di Coppa.  

 

Le formazioni 

Così in campo