Soccorritori presso una valanga (Foto Ansa)
Soccorritori presso una valanga (Foto Ansa)

Valdidentro, 25 maggio 2018 - Si è rivelato, fortunatamente, un falso allarme quello scattato questa mattina, venerdì 25 maggio, poco prima delle 10 dopo la chiamata di uno scialpinista tedesco al numero di emergenza. Lo sportivo si trovava in Val Dosdè, nel territorio comunale di Valdidentro, quando ha notato la presenza di una slavina di importanti dimensioni poco lontano dalla zona che stava percorrendo. Difficile dire se il distacco risalisse a poco prima o a diversi giorni fa, ma quella zona non è molto frequentata in questo periodo dell'anno e lo scialpinista ha notato delle tracce che arrivavano proprio sotto la valanga, e ha temuto il peggio.

Sul posto sono quindi intervenuti i tecnicni del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Cnsas) della Stazione di Bormio, i militari del Soccorso alpino della Guardia di Finanza (Sagf) e l'elisoccorso, mentre sono stati pre-allertate anche le unità cinofile.
I soccorritori hanno lavorato per ore per bonificare l'area interessata dalla slavina, caduta probabilmente nei giorni scorsi. Solo al termine delle operazioni di ricerca e bonifica, dopo mezzogiorno di ieri, è stato quindi possibile escludere che sotto la massa di neve ci fosse qualcuno, e l'allarme fortunatamente è rientrato.