Lavori nei pressi dell'intersezione tra Rio Scianno e Torrente Viola
Lavori nei pressi dell'intersezione tra Rio Scianno e Torrente Viola

Valdidentro, 23 luglio 2018 - Passato lo spavento, passata la situazione d'emergenza scatenata dallo smottamento di venerdì, è tempo per il sindaco di Valdidentro, Massimiliano Trabucchi, di pensare all'immediato futuro. E agli interventi strutturali che si rendono necessari a fronte del secondo evento franoso nell'arco di 12 mesi, sempre sullo stesso versante del territorio comunale. “Attualmente - dichiara il sindaco di Valdidentro, Massimiliano Trabucchi - possiamo dire che l’emergenza a breve termine è cessata, ma non posso altrettanto essere tranquillo su possibili scenari futuri senza che la situazione a monte venga seriamente presa in considerazione come prioritaria. In questo momento i mezzi pesanti delle aziende incaricate nell’emergenza sono al lavoro su quattro cantieri: Rio Scianno, Scalotta, Briglie San’Antonio e Cava Lodigiani e si renderà necessario valutare interventi di messa in sicurezza definitiva per il futuro, come appurato nel sopralluoghi avvenuti nei giorni scorsi con i funzionari della Regione Lombardia accompagnati dal consigliere Reman Sosio e dal personale dell'ufficio tecnico del Comune di Valdidentro”.

In questi giorni numerosi atleti che parteciperanno alla Alta Valtellina endurance marathon stanno provando il percorso della gara che, sfortunatamente, è stato parzialmente coinvolto dagli eventi franosi. L'amministrazione comunale consiglia, quindi, alcuni percorsi alternativi al fine di consentire il proseguimento dell'attività sportiva.

Sul percorso “classic” non è prevista alcuna variazione. Per allenarsi al percorso “Endurance marathon”, invece, si consiglia di utilizzare la strada asfaltata che porta alle Torri di Fraele per accedere alla valle di Cancano. Per chi arriva da Arnoga per andare a Cancano, invece, è necessario scendere a S.Antonio e risalire dai tornanti asfaltati.