Uno degli avvistamenti ufo
Uno degli avvistamenti ufo

Lanzada, 29 dicembre 2018 - Gli ufo tornano a solcare i cieli della Valmalenco. Segnalate in autunno le precedenti, numerose testimonianze di presunti avvistamenti di oggetti volanti non identificati. Giorni fa altri malenchi hanno fotografato un qualcosa di simile ad un disco volante con una corona di luci blu. Altri hanno immortalato velivoli verdi a forma triangolare. Tutti con le identiche caratteristiche di volo: maledettamente silenziosi e con movimenti sinuosi. Nulla di nuovo per i malenchi sempre più spesso abituati a camminare col naso all’insù per scovare luci anomale in cielo. Ma nulla di nuovo nemmeno per tanti esperti esterni quali ufolofi ed ingegneri spaziali tanto da ribattezzare la Valmalenco, terra di x-files, inserendola tra i sei siti più interessanti al mondo. Ma torniamo alle foto scattate.

Uno degli avvistamenti ufo«Era una sera della scorsa settimana, c’era la nebbia bassa e mi trovavo in via Rusca, in centro Chiesa, mentre portavo a spasso il mio cagnolino – racconta A.R., 50 anni, del posto -. Proprio nella zona del cimitero ho visto delle luci a forma circolare che cambiavano dal bianco al blu. Sembrava delimitassero un grosso disco volante che non vedevo in modo nitido per via della nebbia. Si trovava circa ad un centinaio di metri in cielo, non emanava alcun rumore e sembrava galleggiare fra la nebbia. Subito ho preso il mio telefono ed ho scattato delle foto che poi ho mostrato a mia moglie e ai miei figli. Il tutto è durato una manciata di secondi, poi è sparito. Peccato non ci fosse nessuno in paese». Ma l’uomo non è la prima volta che nota strani oggetti sopra la sua testa. «Sempre qualche giorno fa ho scattato delle fotografie dal terrazzo di casa mia a Chiesa, vista la bella giornata di sole – continua -. Poi quando sono andato a svilupparle ho notato un oggetto trasparente, sembrava una medusa, che volava nei pressi del Pizzo Scalino. Ad occhio nudo non l’avevo assolutamente notata». Tante le segnalazioni, invece, da Caspoggio e Lanzada per presunti oggetti volanti a forma triangolare. «Eravamo al bar Mulino di Caspoggio quando abbiamo visto due luci strane e quasi immobili volare sopra la zona del lago di Chiesa, sembravano due deltaplani – racconta D.G. -. Erano larghi una ventina di metri per ala e pulsavano di luce bianca ed azzurra. Poi hanno raggiunto Primolo e sono spariti come avvolti da un lampo».