Turista belga ruba due orologi a Livigno, poi torna nel negozio per arraffare altra merce: bloccato dalla polizia

Incastrato dalle riprese delle telecamere di sorveglianza. Nella camera d’albergo dove l’uomo alloggiava, gli agenti hanno trovato la refurtiva del colpo precedente

Il turista belga in azione nel negozio di Livigno (frame video telecamere sorveglianza)

Il turista belga in azione nel negozio di Livigno (frame video telecamere sorveglianza)

Livigno, 19 febbraio 2024 – Approfittando della disattenzione dei commessi, un turista ha sottratto da un espositore due orologi marca Garmin del valore commerciale di circa 1500 euro ciascuno. I poliziotti del servizio Sicurezza e Soccorso in Montagna di Livigno hanno quindi acquisito e visionato i filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti all’interno del negozio/biglietteria e sono riusciti ad individuare l’autore del furto. 

Il ladro, due giorni dopo il furto, si è poi ripresentato nello stesso esercizio commerciale con l’evidente intenzione di sottrarre ulteriore merce, ma è stato riconosciuto da un addetto del negozio che ha immediatamente ricontattato i poliziotti con gli sci del team in servizio al Mottolino.

La pattuglia della Polizia di Stato, operativa anche fuori dalle piste, ha identificato l’uomo, turista di origine belga in vacanza a Livigno e in procinto di lasciare il territorio nazionale, e proceduto alla perquisizione personale e della camera d’albergo in cui alloggiava il soggetto, rinvenendo gli orologi rubati due giorni prima.