Alcuni dei partecipanti all’iniziativa “Storie di dono2“ svoltasi al Mignon di Tirano
Alcuni dei partecipanti all’iniziativa “Storie di dono2“ svoltasi al Mignon di Tirano
Mettere a frutto le proprie abilità manuali per cucire mascherine, come ha fatto Sara Signorelli quando, in piena pandemia, questi oggetti cominciavano ad essere beni di prima necessità. Ma anche l’impegno quotidiano profuso durante l’intera emergenza sanitaria da Marco De Campo, Mara Bettonagli, Luciano Speziale, Graziano Simoni della Protezione Civile e da Emanuela Mercadante e dalla presidente Giuliana Gualteroni della Croce Rossa Italiana, comitato di Sondrio. Sono solo alcune delle significative testimonianze...

Mettere a frutto le proprie abilità manuali per cucire mascherine, come ha fatto Sara Signorelli quando, in piena pandemia, questi oggetti cominciavano ad essere beni di prima necessità.

Ma anche l’impegno quotidiano profuso durante l’intera emergenza sanitaria da Marco De Campo, Mara Bettonagli, Luciano Speziale, Graziano Simoni della Protezione Civile e da Emanuela Mercadante e dalla presidente Giuliana Gualteroni della Croce Rossa Italiana, comitato di Sondrio.

Sono solo alcune delle significative testimonianze di solidarietà e partecipazione offerte agli studenti dell’Istituto superiore “Balilla Pinchetti” nel corso della seconda edizione della tavola rotonda dal titolo “Storie di dono2”, che lo scorso 12 ottobre al cinema Mignon di Tirano ha visto la partecipazione di molti protagonisti del volontariato locale, oltre che del sindaco di Tirano, Franco Spada, della dirigente scolastica Rossana Russo e dell’assessore ai Servizi sociali e alla partecipazione dei cittadini, Doriana Natta.

Ed è proprio dalle parole dell’assessore che si desumono il senso e lo spirito della rassegna, che si intende rinnovare anche per il prossimo anno: "Ascoltare le testimonianze di chi fa qualcosa per gli altri e per la comunità non può che essere da stimolo per creare nuove esperienze positive".

La giornata è stata, infatti, un’occasione per rivolgere ai giovani l’accorato invito a intraprendere esperienze di condivisione e generosità, veicolo di crescita individuale e comunitaria. La manifestazione si inscrive nell’ambito della “Giornata del Dono”, cui il Comune di Tirano ha scelto di rinnovare la propria adesione con un ricco programma costruito in collaborazione con il Centro Servizi al Volontariato di Monza, Lecco e Sondrio e in gran parte dedicato al contributo portato da molti cittadini durante il recente lockdown. Ma non solo. Sono tantissimi i volontari che, quotidianamente, donano il proprio tempo e le proprie risorse agli altri, con un lavoro che va ben oltre l’attuale emergenza. Come emerso ancora una volta dalle testimonianze raccolte con “Storie di dono2”.

Tra queste quella di Yuri Trezzi e Alfredo Giacoppo, due ospiti della Comunità “Il Gabbiano Onlus” che hanno emozionato tutti con il racconto del loro vissuto e della gratificante attività che svolgono ogni giorno davanti alla scuola Marinoni di Madonna di Tirano facendo attraversare in sicurezza i bambini.

O di Youssuf Ndiaye, che ha illustrato la sua attività di volontario nel reparto di Psichiatria di Sondrio con l’Associazione Volontari Ospedalieri della Valtellina e Valchiavenna, presieduta da Marino Pozzi.

Emmanuela Tubelli