Il momento della consegna dell'assegno
Il momento della consegna dell'assegno

Albosaggia, 27 ottobre 2018  – Obiettivo raggiunto per il progetto culturale e di volontariato dal titolo «’L Vangèl’». Un’iniziativa che si è conclusa in grande stile, con una cena di gala e consegna alla Croce rossa provinciale di 5mila euro raccolti con la vendita del libro. Tutto si è svolto venerdì sera, 26 ottobre, presso il ristorante Campelli di Albosaggia alla presenza di un’ottantina di invitati tra cui il prefetto di Sondrio, Giuseppe Mario Scalia, della presidente della Croce rossa, Giuliana Gualteroni con i referenti territoriali del Lions Club Masegra, i rappresentati delle Forze dell’ordine e dei Vigili del fuoco oltre al dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Sondrio, Fabio Molinari.
Invitato speciale, l’autore del libro «’L Vangèl’», Massimiliano Gianotti, sociologo e psicologo sondriese, oltre che volontario di Croce rossa, il quale ha coinvolto anche gli attori della compagnia teatrale Gente Assurda di Sondrio. 
«Nell’occasione di questa importante serata voluta dalla Croce rossa e dal Lions Club Masegra abbiamo presentato la conclusione del progetto culturale e di volontariato del libro ’L Vangèl che in pochi mesi ha venduto quasi tutte le copie disponibili – conferma il presidente dei sociologi Ans della Lombardia, Massimiliano Gianotti -. In particolare abbiamo raccontato come è nata l’idea del testo, come è stato strutturato e gli obiettivi prefissati. Inoltre abbiamo toccato con mano i contenuti con le letture gli attori teatrali Anna Galimberti e Gianluca Moiser, di Gente Assurda».
Alla fine, grazie alla vendita del libro l’autore ha donato 5mila euro alla Cri provinciale per l’acquisto di una sedia meccanizzata adibita al trasporto ed al soccorso che è stata consegnata nel corso della serata.
«Ringraziamo di cuore il nostro volontario, Massimiliano Gianotti, per questa preziosa donazione che utilizzeremo da subito sui nostri mezzi di soccorso» ha sottolineato la presidente Cri, Gualteroni.
«Questo libro è piaciuto tanto ed è stato il testo locale che più abbiamo venduto nelle nostre librerie» confermano alcuni librai di Sondrio e Morbegno. «Lavorare su ’L Vangèl è stata un’esperienza unica – continua l’autore Gianotti -. E grazie al successo nella vendita del libro, oltre ad aiutare la Cri siamo riusciti anche a sostenere le attività di alcuni oratori di Sondrio, comuni limitrofi e della Valmalenco».
Ricordiamo che il libro riporta un’originale trascrizione della storia di Gesù in dialetto di Valtellina e Valchiavenna ed è stato introdotto da autorevoli personaggi quali il vescovo emerito di Como, Diego Coletti; il glottologo e direttore dell’Istituto di dialettologia e di etnografia Valtellinese e Valchiavennasca, don Remo Bracchi; il presidente della Provincia, Luca Della Bitta, più la presidente Cri, Gualteroni.
«Questo testo è splendido e leggendolo ci si emoziona – conferma Coletti -. La pagina evangelica elaborata con la saggezza popolare del dialetto assume una visione totalmente originale. Si tratta di un lavoro molto bello, utile e significativo». Il prossimo obiettivo sarà quello di prendere contatti con il Vaticano al fine di poter consegnare una copia anche a Papa Francesco.