Il sindaco di Sondalo Luigi Grassi (National Press)
Il sindaco di Sondalo Luigi Grassi (National Press)

 

Sondalo, 17 maggio 2018 - Undici milioni di euro in arrivo a Sondalo (tre dei quali interamente investiti per Frontale) grazie ai fondi dei comuni confinanti e Aree interne. Una novità importante per il territorio. Una nuova vita, dunque, anche per la frazione sondalina di Frontale da tanti anni in attesa (vista l'impossibilità causata dall'alto costo degli interventi) per ottenere una strada più larga con reti paramassi e nuovi parcheggi a servizio della comunità e dei turisti in un'area che merita senza dubbio di essere ulteriormente conosciuta. Interventi che potranno migliorare inoltre la qualità della vita dei residenti della zona montana.

"Si tratta - spiega il sindaco Luigi Grassi - di importanti opere infrastrutturali attese e richieste da tempo inerenti la viabilità, la sicurezza e i parcheggi. Opere che potranno avere importanti risvolti turistici per la Val di Rezzalo. Ricordo che i soldi in arrivo dai comuni di Trento e Bolzano possono finanziare solo progetti con finalità turistica". Tre in totale le opere che prossimamente vedranno la luce: l'allargamento della strada da Le Prese a Fumero (da 1 milione di euro. Una strada molto stretta che in certi tratti consente il passaggio soltanto ad una sola auto), la sistemazione delle barriere paramassi (opera da 1 milione di euro) e la realizzazione di un parcheggio in località Fontanaccia proprio all'inizio della val di Rezzalo (dal costo di 750mila euro) di una quarantina di nuovi posti auto.

Interventi di fondamentale importanza per tutto il comprensorio. Per l'allargamento della strada da Le Prese a Fumero (il progetto è a firma dell'ingegnere Benedetto Del Simone) l'amministrazione chiede agli abitanti di vendere al comune piccole porzioni di terreni così da consentire la realizzazione dell'opera.

Nei giorni scorsi, nelle abitazioni dei residenti, sono già arrivate le 400 lettere inviate dall'amministrazione comunale contenenti la documentazione che illustra l'intervento e il passaggio della strada sulle varie proprietà. I lavori per l'allargamento della strada prenderanno il via presumibilmente entro fine settembre. Il sindaco Grassi invita tutta la popolazione ad aderire poichè solo in questo modo sarà possibile far partire gli interventi e aggiunge "Per qualsiasi ulteriore chiarimento i residenti potranno recarsi in municipio". Con il rifacimento della strada saranno nel contempo sistemati anche i sottoservizi. Nel progetto è inserito inoltre un impianto semaforico a sensori.