Scatta il Piano freddo. A disposizione 160 posti letto

Il "Piano freddo" a Como offre 160 posti letto a persone senza fissa dimora fino al 30 aprile. 35 posti letto sono all'ex caserma dei carabinieri, 25 presso 11 parrocchie, 4 presso la Piccola casa Federico Ozanam, 56 presso il dormitorio comunale e 16 presso i Padri Comboniani. Valutazione delle domande a cura di Caritas Como.

Scatta il Piano freddo. A disposizione 160 posti letto
Scatta il Piano freddo. A disposizione 160 posti letto

Sono oltre 160 i posti letto messi a disposizione a Como grazie al "Piano freddo" frutto della collaborazione tra i Servizi sociali del Comune, l’Azienda Sociale Comasca e Lariana e le associazioni che fanno parte delle rete Vicini di Strada. L’assistenza ai senza fissa dimora proseguirà fino al prossimo 30 aprile e prevede 35 posti letto per soli uomini all’interno dell’ex caserma dei carabinieri di via Borgovico, concessa dalla Provincia in comodato d’uso gratuito al Comune e affidata alla Fondazione Somaschi Onlus. Dei 35 posti a disposizione 30 sono dedicati al piano freddo e 5 riservati alla gestione di situazioni di emergenza sociale. Grazie alla collaborazione di undici parrocchie della città e dei Comuni limitrofi, due in più rispetto all’inverno scorso, saranno accolti altri 25 senza fissa dimora, uomini e donne. La Piccola casa Federico Ozanam ospiterà quattro senza fissa dimora e aiuterà una trentina di persone in difficoltà a trovare un lavoro grazie a un percorso di accompagnamento verso l’autonomia. Nel dormitorio comunale di via Napoleona gestito da Fondazione Caritas saranno accolti 49 uomini e 7 donne, i Padri Comboniani di Rebbio accoglieranno 16 uomini. La raccolta delle domande di accoglienza è affidata al servizio Porta Aperta di Caritas Como che valuterà lo stato di necessità dei richiedenti e pianificherà gli ingressi, seguendo tutte le fasi dell’ospitalità. Ro.Can.