Novità all’Istituto Pinchetti. Gli studenti sospesi? Faranno volontariato

Tirano, col sostegno di Fondazione Pro Valtellina

Sospensione? Un'opportunità per confrontarsi con la società

TIRANO, STUDENTI - foto(ANSA/ANP)

Sospesi dalle lezioni? Faranno volontariato. Scuola e terzo settore sono sempre più vicini grazie al progetto promosso dall’Istituto Balilla Pinchetti di Tirano con il Centro di ascolto Caritas Annalisa Bergamelli e realizzato grazie al sostegno di Fondazione Pro Valtellina ETS.

Con "Usa bene il tuo tempo" gli studenti sospesi dalle lezioni svolgeranno attività di volontariato. "Come Fondazione Pro Valtellina - afferma il presidente Marco Dell’Acqua - abbiamo individuato nel progetto un’opportunità per i ragazzi e insieme una proficua collaborazione tra il mondo della scuola e il terzo settore che ci auguriamo possa essere presto estesa ad altri istituti e in altre realtà della nostra provincia. L’azione educativa e formativa consentirà di trasformare il provvedimento disciplinare in un’occasione per prendere coscienza delle difficoltà delle persone e dei bisogni del territorio stimolando una riflessione sui loro comportamenti". L’avvio è promettente: riscontri positivi sono venuti dagli studenti che hanno prestato servizio alla mensa dei poveri di Tirano. L’iniziativa è nata dall’incontro fra il Centro di ascolto Caritas Annalisa Bergamelli dei vicariati di Tirano e di Grosio e l’Istituto scolastico Pinchetti.

Da una riflessione fra il dirigente scolastico Rossana Russo e alcuni insegnanti era emerso che gli interventi sanzionatori di sospensione per comportamenti non adeguati, limitati alla non frequenza delle lezioni, risultavano poco utili alla maturazione degli studenti.

Si è quindi pensato di affiancare ai provvedimenti disciplinari un’opportunità di crescita formativa attraverso un’attività di volontariato.