Cristian Clara e Lucy Smith con la figlioletta Natalie
Cristian Clara e Lucy Smith con la figlioletta Natalie

Novate Mezzola, 24 febbraio 2018 - Leucemia. Una parola che fa rabbrividire e getta nell’angoscia. E così devono essersi sentiti Lucy Smith e Cristian Clara, genitori di Natalie, una bambina di poco più di due anni, nell’ascoltare la terribile diagnosi per la loro figlioletta. Da allora, era il giugno del 2014, per la famiglia Clara è iniziata una battaglia durissima, fatta di chemioterapia e continui esami, di alti e bassi, di delusione e speranza. Natalie, con la sua incredibile voglia di vivere e l’energia tipica dei bambini ha lottato come una piccola leonessa, anche nei momenti più delicati, in cui le devastanti e potenti cure cui era sottoposta sembravano non funzionare. Poi Lucy e Cristian hanno scoperto il Comitato Maria Letizia Verga.

«Sono in molti a ricorrere alle cure del Comitato – spiega Lucy – che da sempre promuove l’alleanza terapeutica tra operatori sanitari e familiari al fine di offrire la massima opportunità di guarigione ai bambini affetti da malattie ematologiche maligne. Fondato 39 anni fa da Giovanni Verga, padre di Letizia morta per leucemia nel 1979, il comitato diretto dal dottor Valentino Conter ha sede presso la Clinica pediatrica San Gerardo di Monza. Con le donazioni e varie iniziative, Verga ha fatto costruire un “residence” accogliente per alloggiare bambini malati e i loro cari». C’è anche un’aula adibita a scuola per permettere ai bambini in cura di restare al passo con i compagni. Grazie ai progressi compiuti dalla ricerca oggi più dell’85% dei bambini con leucemia o linfoma guarisce, contro il 30% del 1979.

E in quell’85% sembra essere rientrata anche la piccola Natalie, che il 15 giugno dello scorso anno ha terminato la chemioterapia, e a settembre ha iniziato la scuola materna. Nove mesi fa è nato il fratellino Sebastian. «È stata durissima, ma ce l’ha fatta - racconta commossa la mamma - un vero miracolo. Dal punto di vista medico la bambina è guarita, ora bisogna attendere ancora un anno per avere maggiore certezza della completa guarigione. Natalie cresce benissimo, è orgogliosa dei suoi lunghi capelli, felice di poter giocare e muoversi come tutte le sue compagne. Con mio marito Cristian abbiamo fondato l’associazione “Natalie’s Rose” e a settembre verrà proposta la seconda edizione della grande festa il cui ricavato è destinato a supportare il Comitato Maria Letizia Verga».