Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
20 apr 2022

Lago di Pusiano, moria di pesci: sospetto inquinamento acque

Sospetto sulle cause: lo sversamento di sostanze risultate letali

20 apr 2022

PUSIANO (Como)

Sono in corso le indagini da parte di Arpa, Ats e Polizia Locale di Erba per risalire alla causa della moria di pesci che si è verificata ieri sul lago di Pusiano. Tutto è accaduto in pochi minuti, nella zona di via Mazzini, quando le carcasse di decine di pesci hanno iniziato ad affiorare dal basso fondale del lago e sotto le chiglie delle imbarcazioni ormeggiate. La scena non è sfuggita ai passanti e residenti che hanno dato l’allarme. Anche se in questo periodo l’acqua è bassa per la mancanza di pioggia il sospetto è che non si tratti di anossia, ovvero della mancanza di ossigeno nell’acqua, ma dello sversamento di qualche sostanza inquinante,forse gettata a monte in qualche roggia e poi finita nel lago. "Stiamo fornendo tutto il nostro aiuto per cercare di risalire ai responsabili", spiega il presidente del Parco Valle Lambro, Marco Ciceri. Non si tratta del primo episodio di inquinamento nel lago al confine delle province di Como e Lecco, in passato degli sversamenti erano avvenuti sulla sponda di Bosisio, in quel caso si sospettò lo svuotamento della cisterna di una tintoria, questa volta, invece, è ancora da stabilire qual è il veleno che ha provocato la moria dei pesci.Roberto Canali

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?