Migliorano le condizioni del ragazzo investito

Investimento di un ragazzino di 13 anni in bicicletta a Sondrio: ferito gravemente, sta meglio. Polizia locale indaga sulle cause dell'accaduto.

Migliorano le condizioni del ragazzo investito
Migliorano le condizioni del ragazzo investito

SONDRIO

Le grida di dolore, la pozza di sangue sull’asfalto. Si era pensato al peggio dopo l’investimento di mercoledì pomeriggio all’incrocio tra via Torelli e via Aldo Moro, vicino al settimo ponte. Ferito un ragazzino di 13 anni, di origini straniere, in sella alla sua bicicletta, che si apprestava ad attraversare la trafficata strada, diventata nel corso degli anni una sorta di mini “circonvallazione” per entrare e uscire dal capoluogo valtellinese. Al volante della vettura coinvolta un uomo di 74 anni, residente nel Morbegnese. La buona notizia è che il 13enne, che abita nel capoluogo, sta meglio. Era stato ricoverato all’ospedale del capoluogo con un trauma cranico, un trauma toracico, oltre a una lesione a una gamba. Ad appurare le cause dell’accaduto ci hanno pensato gli uomini della Polizia locale guidati dal comandante Mauro Bradanini.C.B.