Frana di Spriana: strada riaperta solo per residenti e mezzi di soccorso

Rischio di nuovi cedimenti dalla montagna, arteria sorvegliata a vista 24 ore su 24 dai volontari della Protezione civile

La strada che porta al borgo Spriana minacciata da nuove frane
La strada che porta al borgo Spriana minacciata da nuove frane

Spriana (Sondrio), 8 gennaio 2024 - La strada che conduce al piccolo borgo di Spriana, all'imbocco della Valmalenco, è aperta unicamente per la manciata di residenti, per i mezzi di soccorso, compreso quelli dei Vigili del fuoco e i tecnici impegnati nei sopralluoghi sul versante della montagna a rischio di nuovi distacchi.

Ma l'arteria, fra i boschi, che collega la località con il fondovalle e il resto della Valtellina, è sorvegliata a vista 24 ore su 24 dai volontari della Protezione civile del confinante Comune di Torre Santa Maria. E rinforzi arrivano anche da altri paesi per il servizio di guardania della montagna a rischio di nuove frane dopo quella dell'Epifania che aveva imposto la chiusura al traffico della stretta strada e di fatto isolato il paese guidato dal sindaco Ivo Del Maffeo anche oggi sul posto.

"Non si passa - precisa il primo cittadino - se non per motivi di stretta necessità. E limitatamente ai residenti. Non certo i turisti per andare a fare una gita sulle nostre montagne. Il pericolo non è purtroppo cessato. E monitoriamo di continuo in attesa degli interventi, a breve, per la messa in sicurezza e la riapertura al traffico".