Dopo 80 giorni di stop è tornata in funzione la funicolare Como-Brunate che in queste settimane è stata interessata da una serie di lavori di messa in sicurezza e ammodernamento della struttura. Per aumentare il confort dei passeggeri, ad esempio, sono stati sostituiti i vecchi portelloni con nuove chiusure provviste di grate che permettono la circolazione dell’aria. E’ stata sostituita, in parte, anche la scala di emergenza che accompagna nei tratti più ripidi il percorso dei binari. Alla fine il costo delle manutenzioni è stato di 850mila euro, la metà dei quali finanziati da Regione Lombardia.