Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
2 giu 2022

Confortola, polemica in quota sulla conquista dell’ultimo ottomila: "Niente prove"

L’alpinista valtellinese sotto attacco dalla bibbia Internet del settore, Explorerweb. Ma c'è chi lo difende: "Mancano le foto? Gente che parla da casa"

2 giu 2022
federico magni
Cronaca
BORMIO, MARCO CONFORTOLA CACCIATORE DEGLI 8000  - FOTO(ANP)
Marco Confortola
BORMIO, MARCO CONFORTOLA CACCIATORE DEGLI 8000  - FOTO(ANP)
Marco Confortola

Basterebbe la foto che ritrae Marco Confortola sulla vetta del Kanchenjunga per fugare dubbi e insinuazioni, ma a un mese di distanza dall’annuncio dell’alpinista valtellinese, conosciuto come “Il cacciatore di Ottomila”, non è stata fornita ancora la prova regina dell’approdo sull’ultima vetta comunicata dallo scalatore e il mondo dell’alpinismo ha iniziato a interrogarsi. Dopo voci rimbalzate dall’Himalaya all’Italia, fino all’alta Valtellina, questa volta è il sito “Explorerweb“, seguitissimo nel mondo dell’alpinismo d’alta quota, con relazioni dettagliate delle salite realizzate ogni stagione sui colossi dell’Himalaya e del Karakorum,  a raccontare la controversia.  Il 5 maggio Confortola aveva annunciato di aver raggiunto la vetta di 8.586 metri senza ossigeno, ma sui suoi profili social era apparsa solo la fotografia dell’orologio che indicava la quota (8.592 metri). Erano le 2.30 post meridiane, orario nepalese. Il suo team aveva confermato che la comunicazione era arrivata in ritardo per via dei problemi alle batterie del suo telefono satellitare. Noi stessi abbiamo più volte chiesto al team se fosse possibile pubblicare una foto che dimostrasse l’effettivo arrivo in vetta, ma non è mai arrivata risposta se non sulle condizioni dell’alpinista che una volta rientrato al campo base aveva sofferto di problemi di oftalmia ed era tornato a casa velocemente. In seguito Confortola ha diffuso una seconda foto che mostrava un pendio di neve con rocce, scattata in una zona vicina alla vetta del Kanchenjunga, ma senza traccia di essere umani. Sempre Explorerweb ha rilanciato la segnalazione di alcuni alpinisti secondo i quali l’immagine in questione sarebbe stata estrapolata da uno scatto più ampio appartenente all’alpinista Shehroze Kashif che aveva raggiunto la cima lo stesso giorno alle 3 del pomeriggio, quindi più o meno la stessa ora dell’arrivo in cima annunciato da Confortola. In seguito solo il silenzio e ancora oggi sui canali dell’alpinista non ci sono aggiornamenti. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?