le ricerche
le ricerche

Castello dell'Acqua, 17 settembre 2017 - Sono cominciate venerdì sera le ricerche di un anziano, classe 1926, di Chiuro. L’anziano sembra fosse uscito per funghi col proprio trattore in una zona da lui conosciuta, ovvero quella dell’Alpe Piazzola nel territorio comunale di Castello dell’Acqua. I familiari del 90enne, però, non vedendolo rientrare a fine giornata, hanno contattato i soccorsi, che hanno messo in moto i Carabinieri e i Vigili del Fuoco di Sondrio. Questi ultimi hanno quindi attivato anche il Soccorso alpino della Guardia di Finanza. Gli operatori si sono, quindi, messi sulle sue tracce utilizzando i mezzi a loro disposizione per la perlustrazione terrena. Il setaccio della zona è durato tutta la sera, fino a notte inoltrata e, intorno alle 2.30, è stato sospeso: di Amonini nessuna traccia. Solo il suo trattore. Pertanto le ricerche si sono concentrate proprio nella zona del suo ritrovamento. Al momento, però, l’anziano risulta ancora disperso. I soccorritori hanno, infatti, ripreso lo scandagliamento della zona ieri dalle 7 e per tutto il giorno hanno cercato il valtellinese, ma senza risultati. Gli uomini dei Vigili del Fuoco e del Soccorso alpino della GdF, materialmente attivi nelle perlustrazioni, hanno ridotto al minimo le ore di pausa nella speranza di trovare l’uomo, ancora vivo. Un altro cercatore di funghi, ieri, ha necessitato dell’intervento dei soccorritori.

Uscito da solo, nella zona di Bema, in località Monte Berro, un 55enne, di Valmadrera (Lecco), si era introdotto in un sentiero alla ricerca di qualche porcino. Ma, durante il suo tragitto, ad un certo punto, gli è stato impossibile proseguire. Intorno alle 11 di ieri Scora ha contattato i soccorritori e così, i Vigili del Fuoco di Sondrio, hanno predisposto le sue ricerche chiedendo l’intervento anche del Soccorso Alpino civile e della Finanza. L’uomo non era ferito e, una volta raggiunta la zona dai tecnici, è stato posto in sicurezza e ricondotto a Valle sano e salvo. L’intervento è terminato solo nel pomeriggio, quando i soccorritori hanno fatto rientro nelle loro sedi. L’uomo è potuto tornare a casa con le proprie gambe, mentre cresce l’anziano di Chiuro.