Spoglio elezioni comunali
Spoglio elezioni comunali

Pavia, 28 maggio 2019 - Ribaltone storico in Oltrepo e soprattutto a Stradella dove, per la prima volta, dopo 70 anni, grazie anche al forte traino Lega (quasi il 50% dei voti alle europee) vince il centro destra con una lista civica e Alessandro Cantù, 49 anni, agricoltore e consulente finanziario, è il nuovo sindaco. Cantù ha battuto il sindaco uscente Piergiorgio Maggi di 192 voti: 2.858 per il nuovo sindaco, 2.666 per Maggi. Nettamente più staccato il terzo candidato sindaco, Mattia Grossi che ha ottenuto solo 780 voti, la metà di quanti la sua lista «Strada Nuova» aveva nel 2014. In consiglio comunale la lista civica «per Stradella - Civica Cantù» avrà 11 consiglieri, la lista «Alleanza Civica-La Torre», 4 e la «Strada Nuova» uno.

Record di preferenze per Antonia Meraldi (600) quindi Dino Di Michele (359) e Alessandra Mossi (344). A Casteggio è continuità: il vicesindaco uscente Lorenzo Vigo, subentra all’uscente Lorenzo Callegari che non si è più ricandidato e batte la concorrenza di altre tre liste. A Bressana, il sindaco uscente Maria Teresa Torretta perde la sfida con Giorgio Fasani, eletto primo cittadino. A Varzi viene eletto Giovanni Palli, esponente di punta della Lega mentre ad Arena Po si conferma Maurizio Belforti con un margine di soli 30 voti su Valeria Morganti. Il primo sindaco nella storia del nuovo comune Colli Verdi, nato dalla fusione fra Ruino, Valverde e Canevino, è l’ex sindaco di Ruino, Sergio Lodigiani (48,63%) che vince la sfida con l’ex sindaco di Valverde, Giovanni Andrini (41,33%). Battuto il sindaco uscente di Cigognola, Marco Muselli (46,30%): nuovo sindaco è Gianluca Orioli (54,70%).

Ma non mancano le conferme: a Montescano vince alla grande (78%) Enrica Brega, a Castana vola al terzo mandato Maria Pia Bardoneschi, a Golferenzo percentuali «bulgare» (94,7%) per la riconferma del sindaco uscente Claudio Scabini. Più o meno è la percentuale plebiscitaria (92,9%) di Claudio Mangiarotti, segretario provinciale «Fratelli d’Italia», nuovo sindaco di Volpara. Per 17 sindaci dell’Oltrepo, la riconferma è stata forse più facile: bastava raggiungere il quorum di almeno il 50% più un voto degli aventi diritto. Pierfranco Lanfranchi a Fortunago (69,85%) e Elena Villani (69,77%) a Robecco Pavese con le percentuali più alte, ma lo stesso obiettivo è stato centrato anche da Stefano Riccardi (66%), nuovo sindaco di Santa Maria della Versa dove, per la prima volta, si è presentata una sola lista e da Francesca Panizzari (59,45%) che, invece, per la terza volta consecutiva sarà sindaco a Canneto Pavese